L'Almanacco del giorno - Aggiornamenti, trattative e retroscena del 6/12

 di Dario Lo Cascio Twitter:   articolo letto 716 volte
Talamo, Paganese
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Talamo, Paganese

Altri due ottavi di finale di Coppa Italia Serie C 2017/2018 hanno segnato questa giornata in terza serie. La Viterbese ha piegato il Livorno con un rotondo 3-0 grazie alle reti di Jefferson, Sanè e Vandeputte. La Paganese invece ha espugnato il "Pinto" di Caserta per 0-1 grazie ad un gol di Talamo nei tempi supplementari. Proprio laziali ed azzurrostellati si affronteranno nei quarti di finale. 

Per quanto riguarda le questioni societarie, tiene ovviamente ancora banco il caso Akragas. Il presidente Alessi, intervistato in esclusiva da TuttoC.com, ha dichiarato: "Non posso negare che il momento sia drammatico. Oramai da sei mesi sono rimasto da solo a gestire il club, cercando di mandarlo avanti con la maggiore dignità possibile. Sto facendo letteralmente i salti mortali, dove non aver mai ricevuto risposta ai miei appelli agli imprenditori locali per avere un supporto". Lo stesso si è detto fiducioso di una risposta da parte dell'aspirante acquirente Nava, che però sarebbe dovuta arrivare oggi. 

Capitolo calciomercato. Sono arrivate in giornata due rescissioni, quella di Ferrara con l'Arzachena e quella di Allegrini con la Fidelis Andria. Possibili ritorni in vista, Franchi al Piacenza e Diop al Bisceglie. L'Atalanta avrebbe messo gli occhi su Ricci del Gubbio, il Real Saragozza su Kanis, attualmente al Catanzaro ma di proprietà del Novara. Su Curcio dell'Arzachena l'attenzione di Sambenedettese e Salernitana, mentre Masullo del Piacenza potrebbe essere un obiettivo di Teramo e Ravenna. Eric Herrera, ex Lecce, potrebbe tornare in Italia: possibili destinazioni Andria o Fondi. Il difensore Gigli, in prova con la Triestina, potrebbe essere tesserato a breve. Strange del Cosenza piace in Serie D a Messina, Palmese e Vibonese. Casiraghi del Gubbio a gennaio potrebbe andare all'Entella, in cambio potrebbe arrivare uno tra Zigrossi, Di Paola e Currarino.