Südtirol, Frascatore: "Nostra dimensione non ancora definita"

 di Valeria Debbia Twitter:   articolo letto 215 volte
P.Frascatore, foto archivio
© foto di Marcello Casarotti/TuttoLegaPro.com
P.Frascatore, foto archivio

Paolo Frascatore, 25enne difensore mancino in forza al Südtirol, si è raccontato dalle colonne del sito ufficiale fc-suedtirol.com. Alle spalle ha già una carriera ricca di soddisfazioni e di grandi gioie, come le presenze in maglia azzurra Under 21, lo scudetto Primavera con la Roma, l'esperienza in serie B col Sassuolo e adesso cerca un nuovo trampolino di (ri)lancio: “Cercavo una ‘piazza’ dove rilanciarmi, una squadra dove giocare tanto, un ambiente sano dove pensare solo a fare il calciatore... Insomma, ho fatto questa scelta sapendo di trovare un club solido e serio. Avevo proposte da altre società, ma per quello che cercavo io ho scelto il meglio. Conosco mister Zanetti sin dai tempi della Reggiana, e lui conosce bene me. Come calciatore, come persona. Il centro sportivo e le infrastrutture del Südtirol sono fantastiche: qui la nostra attenzione è solo rivolta al campo. Io spesso ho vissuto vicende difficili, nelle quali hanno inciso fattori esterni, quindi sono estremamente soddisfatto di essere qui”. 

Con la squadra altoatesina si è posto quindi degli obiettivi: “I playoff sino alla decima posizione fanno sì che tutti possano giocarsi qualcosa di importante. La nostra dimensione non è ancora definita, ma possiamo e dobbiamo avere la voglia di stupire per poi magari ritrovarci dietro a quelle che lottano per la promozione. Insomma, diventare una delle outsider del girone”.