La seconda giovinezza di Francesco Scarpa

 di Dario Lo Cascio Twitter:   articolo letto 715 volte
© foto di Cafaro Agency/TuttoLegaPro.com
La seconda giovinezza di Francesco Scarpa

Sembrava ormai destinato ad una serena pensione nelle serie minori, secondo molti. Poi, un po' a sorpresa, ma non più di tanto, questa estate si è ripresentato tra i professionisti con la maglia della Paganese, che aveva già vestito dal 2006 al 2008 e dal 2011 al 2013, due tra le tante parentesi della sua lunghissima carriera. Parliamo di Francesco Scarpa

Classe '79, i quaranta ormai sono alle porte, la freschezza, la cattiveria, la sfrontatezza di un ragazzino. Possiamo ben dire che Scarpa sta vivendo a Pagani una vera e propria seconda giovinezza calcistica. Dopo due annate da ovvio protagonista col Sorrento in Eccellenza, Scarpa non ha certo dimenticato cosa ci vuole per essere decisivi in Serie C. Cinque gol in quindici presenze in campionato, più uno in Coppa, e soprattutto la sua esperienza in attacco e non solo. 

Spesso e volentieri infatti mister Favo ha schierato Scarpa, di natura ala destra o comunque attaccante, come mezz'ala o addirittura interno a centrocampo. Magari forse la corsa non è più quella di una volta, ma le intuizioni, la tecnica, le giocate sono sempre quelle. Forse qualcuno pensava che Scarpa sarebbe passato da Pagani per un ultimo assaggio di Serie C, per fare un po' da chioccia ai giovani. Invece, da professionista, giocatore e uomo vero, si è preso il suo ruolo da protagonista e non certo fine a se stesso, caricandosi la squadra sulle spalle nei momenti difficili e trascinandola quando c'era la possibilità di vincere.