ZAFFARONI E CEVOLI TECNICI PER IL FUTURO. AL SUD EMERGONO LECCE, CATANIA E TRAPANI

Classe 1975, ex attaccante col vizietto del giornalismo. In carriera ha vestito, a suon di gol, le maglie di Pisa, Ascoli, Reggina, Napoli e Lecco.
 di Gianluca Savoldi  articolo letto 1601 volte

A fermare il Livorno (ma non Vantaggiato) ci pensa il Monza di Marco Zaffaroni.
Il tecnico brianzolo è stato mio compagno di squadra e non era difficile pronosticargli un roseo futuro da allenatore. Grande professionista e difensore molto intelligente, di fatto era già allenatore in campo. La sua squadra attuale rispecchia in pieno queste caratteristiche: idee semplici e chiare ma soprattutto equilibrio e concretezza. Il Monza gioca con un 4-4-2 classico che, se ben interpretato, può mettere in difficoltà le difese contemporanee, ormai abituate a gestire solo una punta centrale come riferimento. Si suicida invece il Siena, che perde in casa con il Pontedera e non ne approfitta nemmeno il Pisa (pari in casa con la Giana Erminio). 
La vittoria importante nel girone B è senz’altro quella del Padova in trasferta a Pordenone. Tutt’altro che una passeggiata per la capolista. Partita molto bella con i "ramarri" molto pericolosi in avvio con Miguel Maza (davvero forte) che si fa trovare spesso tra le linee complice la difesa padovana lenta ad accorciare sullo spagnolo. Il numero 11 neroverde centra un palo clamoroso da fuori area e, in altre due circostanze, sfiora lo stesso palo. Viene fuori alla distanza la squadra di Pierpaolo Bisoli che approfitta ben due volte di uscite avventate "a palla libera" da parte della retroguardia friulana, incurante degli avversari in posizione regolare. Da correggere a mio avviso questo atteggiamento della squadra di Colucci. Continua a correre il super Renate di mister Roberto Cevoli, altro mio ex compagno, altro centrale difensivo che sa come organizzare i suoi. Per il resto ci pensa Guido Gomez con una doppietta. Da tenere d'occhio la punta centrale nerazzurra, 7 gol all’attivo in questo campionato. E sempre zitto zitto l’ottimo AlbinoLeffe subito dietro nonostante il turno di riposo scontato in settimana. Nel Girone C i valori stanno venendo fuori... guidano infatti le tre più forti: Lecce, Catania e Trapani.