INTERVISTA TC Signorelli: "Girone A riaperto? Domenica cruciale"

 di Raffaella Bon  articolo letto 1091 volte
Elio Signorelli
© foto di Alessio Alaimo
Elio Signorelli

Elio Signorelli, ex team manager e direttore sportivo del Livorno, ha analizzato ai microfoni di TuttoC.com il periodo negativo che sta vivendo la capolista del Girone A.

Cosa sta succedendo in casa Livorno? 
"Parlare da fuori non è mai facile: bisogna vivere le situazioni per capire cosa sta succedendo".

Forse mentalmente erano già convinti di aver vinto?
"Credo di no, ne dubito vedendo Sottil come lavora e come vive le partite. Non penso che possa aver pensato di aver vinto".

A questo punto possiamo dire che è tutto riaperto?
"Non dico che è tutto riaperto. Ieri il Siena aveva la possibilità di fare tre punti e invece... Se dovessero vincere domenica Siena e Viterbese allora sarebbe tutto riaperto, visto che il Livorno ha la sosta e il Siena andrebbe a due lunghezze mentre la Viterbese a tre. Così come il Pisa se dovesse vincere andrebbe a quattro. Ma comunque ricordiamoci che ci sono ancora trentanove punti a disposizione". 

Potrebbe succedere come la scorsa stagione?
"Direi proprio di sì e in tal senso domenica sarà fondamentale".

Come vede la sfida della Viterbese in casa del Pro Piacenza?
"Con la presidenza di Camilli, l'esperienza di Ricci e la bravura del mister, grande conoscitore della categoria potranno vincere. Piacenza poi è un campo dove non ci sono pressioni. Direi che sulla carta è vittoria".

Mentre il Siena a Gorgonzola contro la Giana Erminio?
"La Giana è una buona squadra, sta facendo un buon campionato e il Siena avrà da faticare".