Alessandro: "Delusione addio forzato Cesena non sparirà mai"

11.09.2019 20:50 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Alessandro: "Delusione addio forzato Cesena non sparirà mai"

Danilo Alessandro, ex attaccante del Cesena, intervistato da tuttocesena.it, è tornato sulla mancata conferma in bianconero dopo la promozione in Serie C: “La rabbia legata a quell’addio è scomparsa. La delusione no. Quella non si cancellerà mai. Neppure fra 50 anni. La batosta è stata grande. A Cesena mi erano state fatte delle promesse che non sono state rispettate. Stop. Con la promozione in tasca pensavo di avere la conferma in saccoccia. Invece non mi hanno voluto. Patrignani & Co. hanno detto  che il sottoscritto non era adatto al modulo di Modesto. Quando invece io, il 3-4-3, l’ho già fatto in passato con buoni risultati. Anche a Taranto. Vabbè, lasciamo perdere. Non capisco, ma mi adeguo". 

Resta comunque affetto per la piazza e per la squadra, in particolare per alcuni ex compagni: "Con alcuni di loro mi sento regolarmente. Faccio il tifo per loro. Come faccio il tifo per il Cesena. Per il ‘mio’ Cesena. A Cesena ho lasciato tanti amici. Tanti ricordi. Ci voleva proprio questa vittoria con la Virtus Verona. Per la classifica, sì. Ma soprattutto per il morale. Non è mai facile ripartire dopo una rivoluzione. Anche se ti chiami Cesena. Confido in una salvezza molto tranquilla, magari anche in un posticino nei play-off. Faccio fatica a fare previsioni. Di sicuro, Modesto, mi pare un bravo allenatore. Uno con le idee molto chiare”.