Calcioscommesse, inchiesta "Dirty soccer": richieste choc da parte della Procura

11.01.2016 21:45 di Valeria DEBBIA  articolo letto 10458 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Calcioscommesse, inchiesta "Dirty soccer": richieste choc da parte della Procura

E’ iniziata oggi a Roma l’udienza del Tribunale Federale Nazionale relativa ai deferimenti della Procura Federale a carico di 29 società di Serie B, Lega Pro, Lega Dilettanti e 52 soggetti riconducibili alle società in questione e riguardanti l’inchiesta denominata ‘Dirty Soccer’ sul calcio scommesse avviata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro.

Nel corso della requisitoria del dibattimento di primo grado il Sostituto Procuratore FIGC, Gioacchino Tornatore, ha formulato richieste molto pesanti: tra le altre 32 punti di penalizzazione per L'Aquila, -20 per la Pro Patria, -12 per il Santarcangelo, -4 per l'Akragas, -3 per il Catanzaro, per il Savona, per il Tuttocuoio e per la Juve Stabia, -1 per la Cremonese, per la Fidelis Andria, per il Monopoli, per la Maceratese, per il Pavia e per il Prato. Tutte da scontarsi nell'attuale campionato di Lega Pro.