L'Almanacco del giorno - Aggiornamenti, trattative e retroscena dell'8/11

09.11.2018 00:00 di Dario Lo Cascio Twitter:   articolo letto 327 volte
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
L'Almanacco del giorno - Aggiornamenti, trattative e retroscena dell'8/11

Prosegue la rincorsa della Virtus Entella che nel recupero della seconda giornata al "Gastaldi" batte per 1-0 l'Arzachena con una rete di Michele Pellizzer. I liguri sono così a punteggio pieno dopo tre gare giocate, mentre i sardi incassano la quinta sconfitta nelle ultime sei gare. 

Piccola, grande rivoluzione in casa Matera. La delicata situazione del club, in deficit di risultati e zavorrato dalla penalizzazione, ha portato il presidente Lamberti a scegliere per la rimozione del direttore sportivo Luigi Volume. Il sostituto sarà annunciato prossimamente, mentre per il momento resta al suo posto mister Imbimbo che, dopo Turi e Plasmati, avrà anche un altro rinforzo: è stato infatti tesserato il centrocampista classe '97 Grieco, ex Fermana. I biancazzurri poi hanno puntato Marten Wilmots, trequartista belga che in estate aveva firmato con l'Avellino. Dovrebbero poi arrivare altri over svincolati, ma prima ci saranno delle rescissioni per far loro posto. 

Sempre in tema di mercato, Davide Bertoncini, difensore del Piacenza, sarebbe finito nel mirino della Serie B. Su di lui l'attenzione di Brescia, Livorno e Salernitana. La sconfitta casalinga contro l'Albissola e il conseguente ritiro forzato fanno intuire un po' di maretta in casa Novara. Mister William Viali non è più saldo in panchina, col match contro l'Arezzo di domenica che potrebbe risultare determinante. 

A proposito di allenatori, Piero Camilli, presidente della Viterbese, ha parlato dell'esonero di Lopez: "Per come si erano messe le cose, non potevo far altro che prendere una strada diversa. D'altronde Sottili aveva fatto bene lo scorso anno. Adesso, però ci vuole solo tranquillità: bisogna lavorare in silenzio e andare a Matera con la voglia di chi vuole recuperare in fretta, di chi sa di essere una squadra costruita per far bene, ma anche con l'umiltà di chi è conscio di attraversare un periodo delicato".

Infine per quanto riguarda il calcio italiano in generale, come annunciato al momento della sua elezione, Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha istituito il primo tavolo tecnico della sua gestione, che si occuperà della questione della Giustizia Sportiva.