Pavarese: "Braglia contestato? Resto basito, è un lusso per la categoria"

21.01.2021 18:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Pavarese: "Braglia contestato? Resto basito, è un lusso per la categoria"
TMW/TuttoC.com
© foto di Dario Fico/Tuttonocerina.com

Gigi Pavarese difende a spada tratta Piero Braglia. L'ex direttore sportivo dell'Avellino, intervistato da ottopagine.it, dichiarato: “Braglia è contestato da una parte della tifoseria? Dico a questi professori, a questi soloni, che cercano di parlare di pallone, perché il calcio è un'altra cosa, di rileggere il curriculum di Piero ed avere rispetto nei confronti di un professionista serio, che, soprattutto in Serie C, dato che è un allenatore di categoria superiore, rappresenta un autentico lusso. Lo dicono i fatti. Lo dicono le sue 900 panchine tra i professionisti. Lo dice la sua carriera. Lo dicono le promozioni. Ricordo che sono cinque, non una, di cui quattro in Serie B.”

“Resto basito di fronte a tanti musi storti. L'Avellino può godere, finalmente, di un consolidamento societario. Può dormire sonni tranquilli perché ora ha alle spalle una proprietà molto forte. E, invece, ne sto sentendo di tutti i colori. Bisogna essere onesti nel prendere atto che è difficile poter pensare di poter già vincere il campionato, ma, più che per demeriti dell'Avellino, tenendo conto di squadre come Ternana e Bari, che stanno investendo già dalla stagioni o dalla scorsa stagione in maniera considerevole. Guardando in casa propria, l'Avellino è un'ottima squadra. Un gruppo costruito ex novo grazie all'abilità di Di Somma, ma, non di meno, proprio ai consigli di Braglia. Contano i risultati. Il bel gioco? L'unico che recentemente è riuscito a farlo vedere è riuscito Sarri col Napoli. Ma alla fine cosa ha vinto? Nulla.”