Pochesci: "Mignani fa calcio di qualità, si vede già la sua mano"

17.09.2021 20:20 di Marco Pieracci   vedi letture
Pochesci: "Mignani fa calcio di qualità, si vede già la sua mano"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

Intervistato da tuttobari.com Sandro Pochesci, tecnico attualmente senza squadra dopo l'ultima salvezza ottenuta col Carpi: "Mignani fa calcio di qualità, lo dissi a inizio stagione: il problema di Bari, che poi è comune per tutte le grandi piazze, sarà capire la reazione nei momenti difficili. Lì bisognerà essere forti in quanto società a saper prendere delle decisioni; la partenza è stata buona ma nel calcio gli equilibri cambiano molto. La mano di Mignani già si vede, così come le sue idee ma la piazza è difficile perché si trova in una categoria che non gli compete. Come si decide in caso di abbondanza? Con la meritocrazia: chi è più bravo gioca e i calciatori lo sanno, chi vuole rompere le scatole lo faccia da casa e poi eventualmente interviene la società. L’allenatore è pagato per allenare la squadra ed i calciatori per essere allenati: a prendere le decisioni sono i Mister. Alcuni calciatori che pensano solo al loro orticello credono che gli allenatori facciano le formazioni a perdere: invece giocano sempre i migliori. Se fosse per me avrei anche tre calciatori per ruolo, non mette pressione agli allenatori ma le pressioni sono create dalla stampa e dalle società deboli. La qualità del girone è sempre la stessa con grandi piazze. In Serie C, se parti male ed hai pressione, è difficile riprendersi. Non mi aspettavo una partenza così brutta da parte dell’Avellino soprattutto vedendo l’esperienza dell’allenatore, mi ricorda il Bari dello scorso anno. Catanzaro? Calabro è un diesel ed è molto bravo e la squadra uscirà fuori e la lotta serrata sarà tra calabresi e Bari secondo me. Sorpresa? Secondo me il Messina, potrebbe accendersi la scintilla in una piazza passionale”.