Ravenna, gli Ultras sul tema donne allo stadio: “Questo calcio non ci appartiene più”

06.01.2019 22:45 di Anna Catastini  articolo letto 935 volte
© foto di Alessandro Brunelli
Ravenna, gli Ultras sul tema donne allo stadio: “Questo calcio non ci appartiene più”

Nei giorni in cui tiene banco il caso dei biglietti della SuperCoppa Italia in Arabia Saudita, con settori in cui è vietata la vendita alle donne non accompagnate da uomini, registriamo un comunicato del gruppo “Ultras Ravenna 1994” sul tema, ripreso dal portale “SportPeople.net”.

Questo il comunicato: “L’incoerenza e l’ipocrisia in Italia, e soprattutto nel calcio, vanno di moda specie quando ci sono di mezzo i soldi e la fama. 
Che il nostro amato sport oramai sia solo un gioco di potere e business per i grandi club e le leghe è risaputo, ai grandi club non interessa più il prestigio nel vincere un trofeo o una partita ma ciò che conta il profitto ed è per questo che si sono svenduti per un pugno di euro, a fronte del giro di denaro che circola attorno al rettangolo verde, per giocare da qualche anno la Supercoppa italiana all’estero. 
Questa volta però la questione è arrivata ad una situazione grottesca per quanto non lo fosse già, visto che qualche mese fa i giocatori della massima seria, giustamente, si sono “sporcati” il volto con il rossetto in segno di vicinanza alle donne per tutti i soprusi, più o meno gravi, che ricevono quotidianamente, però la Lega e la Figc dopo aver sponsorizzato questa campagna hanno ben deciso di far disputare la gara per l’assegnazione della Supercoppa Italiana a Doha! 
A Doha il giorno della partita, una qualsiasi partita, da qualche mese le donne possono entrare solo in determinati settori e solo se accompagnate da un uomo, non vogliamo entrare nelle discussione se sia giusto o meno, ci sono già troppi politicanti a farlo, volevamo solo sottolineare che l’ipocrisia e l’incoerenza del “palazzo” è venuta fuori davanti a qualche euro, come spesso succede e come, ahinoi, succederà ancora.

Questo calcio non ci appartiene già da tempo e lo sappiamo tutti, noi che della coerenza ci abbiamo fatto un vanto e un punto di forza e l’ipocrisia ci fa schifo, però evidentemente siamo solo noi ULTRAS ad essere così. AVANTI ULTRAS CON COERENZA E MENTALITÀ”.