Rubino: "Trapani, che gioia. Ho pianto davanti alla televisione"

16.06.2019 19:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Rubino: "Trapani, che gioia. Ho pianto davanti alla televisione"

"Ieri io ho pianto da solo davanti la tv perché solo io potevo capire cosa significasse mesi e nottate di sacrifici per far sì che tutto funzionasse. Per me è una soddisfazione unica. Unica". Raffaele Rubino, ex direttore sportivo del Trapani, intervistato da trapanisi.it, non nasconde l'emozione dopo la conquista della Serie B da parte dei granata. 

"Sono strafelice. È una giornata stupenda. Tutto nasce dalle decisione di creare una squadra fatta prima di uomini e poi calciatori. È stato un mantra e l’ho sempre detta a loro all’interno dello spogliatoio: è stata una cosa condivisa. Avevo bisogno di creare un gruppo sano, unito e fatto di uomini. La risposta e il risultato è stato poi contornato dal lavoro tecnico di Vincenzo Italiano. Io ho dato a lui una macchina importante, fatta anche di giocatori sconosciuti a cui nessuno credeva. Ma sapevo dove stavamo andando: il mister se ne è accorto col tempo perché anche lui non sapeva che squadra avesse in mano ma ha avuto la capacità di per fare questo risultato. La Serie B è di tutti ed è del Trapani. Trapani aveva bisogno, come città, di questo risultato".