Top & Flop di L'Aquila-Santarcangelo

29.03.2015 15:55 di Giammarco Menga  articolo letto 1966 volte
Marco Pomante
© foto di Prospero Scolpini/TuttoSalernitana.com
Marco Pomante

L’Aquila centra la terza vittoria consecutiva e si porta a tre lunghezze dal terzo posto, occupato dalla Reggiana. Contro il Santarcangelo finisce due a uno. Ad aprire le danze è Corapi che al quinto minuto trova il quarto sigillo in campionato direttamente su punizione. Dieci minuti più tardi arriva il raddoppio targato Pomante, abile a girare di testa alle spalle di Nardi su angolo di Corapi. Trovato il doppio vantaggio, i rossoblù calano vistosamente nella ripresa. Il Santarcangelo ne approfitta e trova il gol che riapre la partita con De Respinis. E’ solo un lampo, però, il risultato non cambierà sino al novantesimo. Vediamo chi sono stati i migliori e i peggiori del match del “Fattori”:

 

TOP

Pomante (L’Aquila): Da vero capitano, guida la difesa con esperienza e dedizione. Al quarto d’ora del primo tempo, segna il gol del raddoppio con un perfetto stacco aereo che non lascia scampo a Nardi. Preciso e puntuale nelle chiusure, nella vittoria di oggi c’è molto del suo.   LEADER

De Respinis (Santarcangelo): Si batte come un leone per tutti i novanta minuti alla ricerca del guizzo propizio. Nella ripresa, su azione di rimessa, trova un grandissimo gol all’incrocio dei pali che riapre la partita.   VOLENTEROSO

 

FLOP 

Djuric (L’Aquila): E’ la brutta copia del talento apprezzato all’esordio contro l’Ascoli. Prova di sostanza ma di scarsa precisione per l’ex Forlì che ha provato, senza riuscirci, a dettare geometrie e recuperare palloni. Sta pagando parecchio la precaria condizione fisica dopo il periodo di inattività.    PUO’ FARE DI PIU’

Nardi (Santarcangelo): Prova nel complesso sufficiente da parte del portiere-capitano dei romagnoli. A macchiare indelebilmente la sua partita è però la papera sulla punizione di Corapi che vale il primo vantaggio aquilano. Nel secondo tempo si riscatta, mostrando anche una buona proprietà di palleggio con i piedi. L’errore di inizio primo tempo però, costerà la sconfitta ai suoi.   SFORTUNATO