Virtus Verona, Fresco: "Sognare non costa nulla"

11.07.2018 15:20 di Marco Pieracci  articolo letto 629 volte
Luigi Fresco
© foto di Flavio Mazzoleni
Luigi Fresco

Il patron-presidente-allenatore della Virtus Verona Luigi Fresco affida al Corriere di Verona le sue sensazioni, alla vigilia del raduno: "Domani realizzerò che è tutto vero. Sono curioso e sereno. A differenza di cinque anni fa siamo preparati. La scorsa volta costruimmo la squadra all’ultimo in virtù del ripescaggio e nonostante quello retrocedemmo solo per un punto. Questa volta ci siamo mossi bene sul mercato puntando su giocatori motivati e validi, con qualche piccola scommessa. Avremmo potuto ingaggiare giocatori di categoria sopra i 30 anni, ma temevamo un calo atletico. Vogliamo che la spina dorsale sia costituita da giocatori di 25-26 anni con già qualche campionato di C, ma con ancora molto da dare. L’obiettivo è salvarsi, quest’anno sarà l’anno più duro. La Virtus ora si vuole consolidare. Quest’anno spero di salvarmi, soffrendo o non soffrendo. Affronteremo squadroni che vogliono vincere come il Vicenza, il Monza, la Ternana e l’Alessandria. Poi tra qualche anno potremmo porci un nuovo sogno, magari la serie B. Vent’anni fa con la Virtus ancora in Promozione parlavo già di serie C e mi davano del matto. Sognare non costa nulla..."