TLP - CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: CRISTIAN DELL'ORCO

Da un'idea di Luca Esposito torna la rubrica sui migliori talenti
28.06.2014 23:00 di Nicolò SCHIRA Twitter:   articolo letto 5742 volte
© foto di Federico De Luca
TLP - CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: CRISTIAN DELL'ORCO

Piede sinistro vellutato e sgroppate a profusione sulla fascia. Cristian Dell'Orco è uno dei laterali mancini più interessanti nel panorama del calcio italiano. Pilastro dell'Under 20 il classe '94 scuola Parma ha assaggiato quest'anno il professionismo con la maglia della FeralpiSalò. Una stagione ad alto livello che ha posto su di lui gli occhi di numerosi club: l'Ascoli in questi giorni se l'è accaparrato. Per conoscerlo meglio, TuttoLegaPro.com l'ha intervistato in esclusiva per la consueta rubrica dedicata ai migliori giovani della categoria e denominata "Consigli per gli acquisti".

Quando ha capito che la sua vocazione è giocare sulla fascia?

"Da quando ho iniziato a giocare a calcio. Ho sempre solcato la fascia sinistra: inizialmente facevo anche l'esterno alto, dopodichè sono passato a fare il terzino sinistro da quando avevo dieci-undici anni. Da allora non ho più cambiato...".

Come è stata la trafila della sua carriera?

"Ho iniziato nel Fanfulla, dove ho giocato sino agli Allievi Nazionali dopodichè sono passato nelle fila del Parma".

Lei ha vissuto un'esprienza anche in Serie D da diciottenne...

"Esatto. Ho fatto una stagione a Fiorenzuola e personalmente la consiglio a tutti i giovani. Un anno contro avversari veri ed esperti è molto più formativo che giocare un anno in più in Primavera...".

Per un terzino è più difficile emergere...

"In effetti l'attaccante fa gol e si nota di più. Idem il portiere con un intervento salva-risultato all'ultimo minuto".

A chi si ispira?

"Fin da piccolo il mio idolo è Javier Zanetti".

Intanto da un anno è un pilastro dell'Under 20...

"Una soddisfazione grandissima, sapere di essere in nazionale significa essere fra i migliori d'Italia e poter aspirare a fare una bella carriera".

Obiettivi per il futuro?

"Tornare a Parma per essere protagonista in prima squadra e in Serie A".

In gialloblù chi la incoraggiava?

"Daniele Galloppa, veniva sempre a incoraggiarci dopo gli allenamenti".

Intanto per lei si prospetta un'annata da protagonista ad Ascoli...

"Dopo l'anno a Salò sono pronto per questa nuova esperienza. So che ci sono aspettative importanti, farò del mio meglio per mantenerle. Vediamo come andrà...".