Coppa Italia Tim, Salernitana da incubo: il Teramo passeggia all'Arechi, ma la curva non contesta

SALERNITANA-TERAMO 0-3
05.08.2013 00:00 di Nicolò SCHIRA Twitter:   articolo letto 6068 volte
Fonte: SalernoNotizie
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Coppa Italia Tim, Salernitana da incubo: il Teramo passeggia all'Arechi, ma la curva non contesta

Davanti ad un importante cornice di pubblico comincia male la stagione ufficiale della Salernitana, sconfitta all’ Arechi, che vantava un imbattibilità da due anni, contro una formazione di seconda divisione nel primo turno di Tim Cup.Un Teramo ottimamente messo in campo da Vivarini cala il tris a una squadra deludente che si scioglie davanti alla prima difficoltà, schierata con un 4-4-2 da Sanderra che opta per l’inserimento di ben tre elementi in mediana fuori ruolo (Grassi Gustavo e Nalini).

Partenza buona per la Salernitana con Nalini subito pericoloso. Dopo pochi minuti Piva perde palla sulla trequarti sinistra e dà la possibilità a Bernardo di accentrarsi e calciare, Iannarilli devia alto in corner. Al 12′ ancora abruzzesi, Di Paolantonio s’accentra dalla sinistra e scaglia un destro che Iannarilli blocca deciso. La risposta granata al 14’ proprio da Nalini, tra i più propositivi, che va via sulla destra e serve un buon pallone a centro area per Guazzo che svirgola. Al 25’ è Coletti a mettere i brividi a Iannarilli direttamente da calcio di punizione, sfera di poco fuori.

Teramo sicuramente più in palla. Primo cambio obbligato per il Teramo a sette minuti dall’intervallo ma che si rivelerà vincente: problemi per Sassano, al suo posto entra Petrella. Ad inizio ripresa è proprio Petrella al 5’ minuto abile a beffare Iannarilli in uscita con un pallonetto dopo un contropiede magistrale. La Salernitana stenta a trovare la reazione e deve aspettare il quarto d’ora, quando solo l’incrocio dei pali ferma un destro di Ginestra su punizione. Un minuto dopo è Gustavo a sfiorare con la testa un suggerimento da calcio piazzato di Grassi, palla che fa la barba al palo.

Al 21’ raddoppio abruzzese, autore è Bernardo, che taglia centralmente in verticale, raccoglie il passaggio filtrante di Coletti, salta Iannarilli e gela l’ Arechi. Al 28’ miracolo di Serraiocco su colpo di testa del solito Ginestra. Alla mezzora è Petrella a siglare la sua doppietta personale dopo l’ennesimo svarione difensivo, stavolta con protagonista Luciani. Il neo entrato Gaeta fa il Ronaldinho al limite dell’area, la retroguardia tergiversa e arriva di prepotenza la conclusione dell’ attaccante ospite che batte Iannarilli. Buio pesto all’Arechi, a nulla valgono gli inserimenti di Capua e Topouzis per Nalini e Ginestra (i due migliori in campo).

Al triplice fischio mugugni da parte del pubblico che aveva risposto con oltre 5158 paganti. La curva Sud intona cori all’ indirizzo di Lotito (che non era presente in tribuna come lo stesso Mezzaroma) applaudendo comunque la squadra.

Il Tabellino

SALERNITANA (4-4-2): Iannarilli; Luciani, Molinari, Tuia, Piva; Gustavo, Montervino, Grassi, Nalini (31’s.t. Capua); Guazzo (23’ s.t. Mounard), Ginestra (35 s.t. Topouzis). All. S. Sanderra. A disp.: Berardi, Siniscalchi, Sbraga, Zampa. .

TERAMO (4-2-3-1): Serraiocco, Scipioni, Speranza, Ferrani, Gregorio; Lulli, Coletti; Patieno (33’ s.t. Cenciarelli), Di Paolantonio, Sassano (38’ p.t. Petrella); Bernardo (22 s.t. Gaeta). All. V. Vivarini. A disp.: Narduzzo, De Fabritiis, Caidi, Dimas.

ARBITRO: Rosario Abisso (Sez. Palermo). Assistenti: Luigi Lanotte (sez. Barletta) – Domenico Lacalamita (sez. Bari). IV uomo: Francesco Guccini (sez. Albano Laziale).

RETI: 50′ Petrella (T), 66′ Bernardo (T), 74′ Petrella (T)

AMMONITI: Scipioni (T), Guazzo (S), Gustavo (S) Calci d’angolo: 7-1 per la Salernitana

Note: p.t. 2’ di rec.; s.t. 4’ di rec. Terreno in non perfette condizioni. Spettatori paganti: 5.158