Top & Flop di Gozzano-Albinoleffe

06.02.2019 17:05 di Matteo Ferri   Vedi letture
Rolfini, top Gozzano
© foto di Fabio Sebastiani
Rolfini, top Gozzano

Continua la favola del Gozzano, che allo stadio 'Silvio Piola' di Vercelli supera di misura l'Albinoleffe e vola ai quarti di finale della Coppa Italia di Serie C. Per i seriani, già ultimi nel Girone B, è l'ennesima delusione di una stagione che fin qui ha regalato gioie col contagocce e che poteva trovare parziale riscatto in una competizione vinta vent'anni fa dalla truppa allora allenata da Gustinetti.
Succede davvero poco nel primo tempo, caratterizzato da un buon ritmo e una discreta intensità ma decisamente povero di conclusioni a rete. I seriani gestiscono il possesso palla e sembrano poter affondare con maggiore pericolosità , anche grazie alla verve di un ispirato Kouko ma vengono puniti alla prima disattenzione: Tumminelli, al 33', mette in mezzo un tiro cross sul quale Mandelli buca l'intervento, tradito dal rimbalzo, permettendo così a Rolfini di controllare e battere Cortinovis dal limite dell'area piccola. La reazione della squadra di Marcolini è affidata al destro dal limite di Kouko e da quello dal lato corto dell'area di Calì, ma nel primo caso Viola è attento mentre nel secondo la mira è sballata. La ripresa prosegue sulla stessa falsariga, con il fardello dei cambi a spezzare ogni tentativo di forcing ospite. I pericoli il Gozzano se li crea da solo, come al 63', quando il retropassaggio di Graziano per Mangraviti rischia di innescare la rapidità di Kouko. Le uniche emozioni arrivano così soltanto nel finale, quando l'Albinoleffe resta in dieci per il rosso diretto a Giorgione, subentrato cinque minuti prima. Senza più nulla da perdere, la squadra di Marcolini si riversa in avanti a testa bassa e in pieno recupero, sul corner di Gonzi prolungato da Kouko, è Stefanelli a mancare l'appuntamento col pareggio condannando definitivamente i lombardi e regalando al Gozzano la sfida contro il Vicenza Virtus. Questi i nostri top e flop dell'incontro.

TOP
Alex Rolfini (Gozzano): i piemontesi tirano due volte verso la porta di Cortinovis ed entrambe le conclusioni portano la firma del giovane centravanti. Il gol vittoria è un campionario di prontezza di riflessi e freddezza e rappresenta il terzo centro in quattro gare di Coppa Italia. TALISMANO.

Daniel Kouko (Albinoleffe): se Razzitti e Calì si accendono a tratti, l'ivoriano è l'unico ad essere sempre presente dentro la partita e l'ultimo ad arrendersi alla sconfitta. Arretra spesso e volentieri per prendere la palla nella trequarti e lanciare i compagni sulle corsie ma riesce ad essere pericoloso anche quando si mette in proprio. INDOMITO

FLOP
Alberto Libertazzi (Gozzano): discreta la partenza, rapido l'oblio. Diventa un vero e proprio oggetto nascosto che non dialoga mai con i compagni, tanto da finire ai margini della manovra. A metà ripresa viene sostituito dal debuttante Mobilio, anche lui quasi mai nel vivo del gioco. DESAPARECIDO

Carmine Giorgione (Albinoleffe): seconda espulsione stagionale per l'esperto centrocampista ma è un rosso destinato ad entrare nel libro dei record della società seriana. Entra in campo per sostituire Calì, tocca un pallone e si fa espellere per una protesta inutile dopo appena quattro minuti e proprio quando l'Albinoleffe stava finalmente operando un tentativo di forcing. SCRITERIATO

RIVIVI IL LIVE MATCH