Top & Flop di Imolese-Carrarese

06.02.2019 17:05 di Francesco Ragosta   Vedi letture
Turrin, TOP IMOLESE
© foto di Alberto Sartor
Turrin, TOP IMOLESE

Un rigore a cinque minuti dal termine regala all’Imolese i Quarti di Finale della Coppa Italia di Serie C, battuta 2-1 in rimonta la Carrarese che può recriminare per le tante occasioni non sfruttate nel primo tempo. I rossoblu hanno tenuto botta nel momento di difficoltà sorretti dagli interventi di Turrin, acquisto azzeccato di gennaio e hanno ribaltato la gara nella ripresa con due calci piazzati. Può continuare, così, nel migliore dei modi la stagione di una delle più belle sorprese della Serie C.

La squadra di Dionisi parte bene e sfiora il vantaggio con Rossetti che veda la sua conclusione respinta da un ottimo intervento in uscita di Mazzoni. Ma tra il 5’ e il 20’ cresce la squadra ospite che sfiora il gol in ben quattro occasioni colpendo ben tre volte un legno con la traversa che dice no prima a Biasci e poi a Cardoselli (provvidenziale anche una deviazione di Turrin), poi è il palo a respingere una girata ravvicinata di Rosaia. Anche Latte Lath spreca una grande chance calciando debolmente tutto solo davanti al portiere avversario. La squadra di Dionisi prova a rendersi pericolosa in contropiede, ma paga la scarsa vena di Rossetti che al 24’ calcia male dopo un assist perfetto di Gargiulo. Dopo una fase di equilibrio nel finale torna a spingere la Carrarese che trova il meritato vantaggio con Latte Lath che questa volta non sbaglia davanti al portiere sfruttando alla perfezione un assist delizioso di Cardoselli.
Nella ripresa i ritmi sono più bassi ed a riportare in equilibrio la sfida ci pensa Giuseppe Giovinco con una punizione che al 60’ supera la barriera e batte Mazzini. La partita continua senza grosse emozioni ed occasioni fino all’86’ quando uno sciagurato Alari prima perde palla in area e poi stende Belcastro regalando così un calcio di rigore all’Imolese che Boccardi trasforma con grande precisione. La Carrarese prova a reagire con Tavano e Maccarone in campo, ma ha solo una chance per pareggiare e la spreca Piscopo che calcia sul corpo di un avversario da solo al centro dell’area. E’ la terza sconfitta nelle ultime quattro partite tra coppa e campionato per gli uomini di Baldini (oggi in panchina c’era Marchionni), c’è qualcosa da registrare per continuare a vivere una stagione da vertice. Ecco Top e Flop della gara.

TOP

Turrin (Imolese): Tiene il risultato in parità finché può respingendo tutte le conclusioni, spettacolare una sua deviazione a mano aperta su Cardoselli e nel finale del primo tempo dice no anche ad una conclusione velenosa di Biasci evitando il raddoppio degli ospiti. Sul gol di Latte Lath non ha colpe, ma i suoi interventi hanno permesso ai rossoblu di restare in partita favorendo il ribaltone della ripresa. PROVVIDENZIALE

Cardoselli (Carrarese): E’ nettamente il migliore nel primo tempo giocato alla grande dai Marmiferi che avrebbero meritato anche il doppio vantaggio. Solo un grande intervento di Turrin gli nega la gioia del gol, poi decide di trasformarsi in assist-man per Latte Lath. Nella ripresa il suo cambio forse è un po’ troppo anticipato. PRESENTE

FLOP

Rossetti (Imolese): Partita no per l’attaccante 22enne rossoblu che nel primo ha due grandi occasioni per trovare la rete, ma le spreca entrambe. Se nel primo può rammaricarsi per l’ottimo intervento di Mazzini, nel secondo caso calcia malamente solo davanti al portiere. Errori che costano caro. Inevitabile che sia lui il primo ad essere sostituito da Dionisi. SCIUPONE

Alari (Carrarese): Una disattenzione che costa caro agli Apuani, perde palla in un contrasto con Belcastro a cinque minuti dalla fine e poi lo mette giù regalando così il rigore che costa l’eliminazione dalla Coppa Italia di Serie C. Rovina una prestazione portata avanti fin lì senza grossi problemi e apprensioni. ERRORE FATALE