Top & Flop di Pisa-Pontedera

06.02.2019 16:55 di Marco Pieracci  articolo letto 1510 volte
Davide Moscardelli (TOP Pisa)
Davide Moscardelli (TOP Pisa)

Bastano quarantacinque minuti al Pisa per ipotecare la qualificazione ai quarti di Coppa Italia Serie C. I nerazzurri archiviano la pratica Pontedera con un primo tempo a senso unico passando alla prima occasione utile. Di Quinzio sfonda a sinistra, vince un rimpallo e serve a centro area un pallone che Moscardelli deve solo spingere in porta. Il bomber romano concederà il bis dopo la mezz'ora, finalizzando una bella manovra corale con una chirurgica girata di prima intenzione sul secondo palo. Passano pochi secondi e il Pisa segna ancora, approfittando di una difesa granata in totale confusione, Di Quinzio mette nuovamente lo zampino appoggiando per Minesso che fa secco Marinca con una conclusione potente e angolata. La partita e con essa il discorso qualificazione di fatto si chiudono qui. Nella ripresa, giocata su ritmi decisamente soft, Moscardelli sfiora la tripletta con una giocata strappa applausi negatagli dal palo. Ecco Top & Flop del match.

TOP

Davide Moscardelli (Pisa): una doppietta per mettere a tacere le critiche peraltro giuste perchè fino a questo momento il vero Moscardelli non lo si era ancora visto, se non a sprazzi. Sfortunato nella ripresa quando soltanto il palo gli nega la terza rete che avrebbe meritato a coronamento di una giocata sontuosa. L'Arena saluta la sua uscita dal campo con una giusta standing ovation. REDIVIVO

Eduard Marinca (Pontedera): esente da colpe sui tre gol, fa quel che può limitando il passivo con un bel colpo di reni sul lob di Lisi. Buona personalità tra i pali e discreta reattività nonostante gli oltre due metri di altezza. Oggi non era una giornatina semplice. BERSAGLIATO

FLOP

Nessuno nel Pisa: prestazione convincente senza se e senza ma e stavolta pure il risultato pieno. I progressi che la squadra sta facendo nelle ultime settimane sul piano della produzione offensiva sono sotto gli occhi di tutti. La Coppa diventa un obiettivo concreto per rilanciare la stagione. ELETTRICI

La fase difensiva del Pontedera: dopo una partenza tutto sommato incoraggiante, la formazione granata perde completamente la bussola e si sfalda, non riuscendo ad arginare in nessun modo la marea nerazzurra, nonostante la presenza di Vettori e Caponi. Può starci, se è il campionato la priorità. DISORIENTATI