Torino, Mazzarri: "Sudtirol ottimo. Mi arrabbierò se giocheremo male"

05.12.2018 21:50 di Sebastian Donzella Twitter:   articolo letto 341 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Torino, Mazzarri: "Sudtirol ottimo. Mi arrabbierò se giocheremo male"

Il Torino sfiderà domani il Südtirol in Coppa Italia, col tecnico granata Walter Mazzarri che ha parlato oggi in conferenza stampa. Queste le parole riprese da TuttoMercatoWeb.com: “Giocheremo contro un’ottima squadra, che ha finora fatto bene. La storia dice che, sottovalutando certe squadre e certe gare che si giocano in settimana, formazioni anche importanti sono state eliminate. Si tratta di un turno secco, bisogna superare il turno nei 90’ oppure ai supplementari o ai rigori. Credo che i miei ragazzi entreranno in campo nella maniera giusta, altrimenti mi arrabbierò. Ci saranno dei cambi, ma sono scontati. Dovremo offrire una gara all’altezza, per i nostri valori e per la classifica che abbiamo in Serie A. La partita di domani mi servirà anche per valutare dei calciatori che hanno trovato poco spazio in gare ufficiali”.

Chi vedremo in campo? 
“Non so ancora, c’è anche un altro allenamento per valutare. Ci saranno certamente dei cambi, qualche ragazzo magari non ha mai giocato dall’inizio e altri sono entrati a gara in corso. La formazione definitiva arriverà solo domani, ma sono fiducioso. Ragazzi come Bremer in allenamento stanno facendo bene, mi è venuta la voglia di schierarlo ma non è facile. I tre in difesa stanno facendo bene, quindi un tecnico ci pensa più volte. Però sta facendo bene, domani giocherà di sicuro”.

Chi sarà il capitano? 
“Il giovane-vecchio Moretti (ride, ndr), probabilmente giocherà anche lui”.

Quale sarà l’obiettivo del Torino? 
“Bisogna andare avanti il più possibile in Coppa Italia, due competizioni sono alla nostra portata. Quindi domani mi aspetto una grande gara da parte nostra”.

Passare il turno anche grazie al sostegno del pubblico? 
“Mi farebbe piacere che questi ragazzi fossero ben supportati dai nostri tifosi, così da essere più aggressivi del normale. Così da sbloccare la situazione più o meno subito e non portare la contesa troppo in là”.