Arrestato per truffa pres consorzio Sgai. La nota: "Fatti non legati a Pro Patria"

24.11.2021 20:15 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Arrestato per truffa pres consorzio Sgai. La nota: "Fatti non legati a Pro Patria"
TMW/TuttoC.com
© foto di Mirco Sorrentino/Uff. Stampa Paganese

Roberto Galloro, presidente del Consorzio Sgai, società che ha appena rilevato la Pro Patria da Patrizia Testa, è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta su una maxi truffa nel settore energetico condotta dalla guardia di finanza di Aosta. Galloro non avrebbe comunque ricoperto alcun ruolo dirigenziale nel club bustocco, poiché la presidenza verrà ricoperta da Domenico Citarella, direttore delle vendite e del marketing del consorzio.

Dell'arresto ne dà notizia Malpensa24.it che precisa come "nell’operazione, condotta dalla guardia di finanza di Aosta, sono state arrestate 17 persone per una maxi truffa nel settore energetico che comportava il rincaro delle bollette. Altre 5 persone sono state arrestate dalla polizia tedesca di Duisburg (4 tedeschi e un italiano) residente in Svizzera. Inoltre sono stati sequestrati beni per 41 milioni di euro. Tra gli arrestati c’è anche Roberto Galloro, al quale sono state sequestrate anche anche due ville di pregio. La truffa è inerente a traffico di “certificati bianchi”, titoli di efficienza energetica, che alle aziende distributrici di energia danno diritto a un contributo pubblico attraverso un prelievo effettuato in bolletta".

Contestualmente è quindi giunta una nota ufficiale dello stesso Consorzio Sgai in cui si legge che "l’indagine si riferisce a fatti non legati in alcun modo alla società e addirittura precedenti alla sua fondazione": "Rispetto alle vicende riportate nelle ultime ore da organi di stampa e che vedono coinvolto il presidente Roberto Galloro, Consorzio Sgai precisa che l’indagine si riferisce a fatti non legati in alcun modo alla società e addirittura precedenti alla sua fondazione. La vicenda non intacca in alcun modo l’operatività dell’attività di Sgai il cui riconosciuto livello dei servizi offerti è risultato dell’elevata esperienza nel settore e della professionalità delle persone che vi lavorano, in collaborazione con primary companies nazionali e internazionali. La società è certa che la magistratura farà luce sul coinvolgimento del presidente Galloro nella vicenda dimostrandone la totale estraneità ai fatti, che saranno chiariti nelle sedi opportune".