Carrarese, Baldini: "Se non si trova una soluzione me ne vado"

06.12.2018 15:40 di Marco Pieracci  articolo letto 4244 volte
Silvio Baldini
© foto di Matelli
Silvio Baldini

E' un Silvio Baldini profondamente deluso ed amareggiato quello che si sfoga, intervistato da Il Tirreno: "Mi fanno passare per un rompic.... ma io sto semplicemente dalla parte dei tifosi e dei miei ragazzi. Lo dico chiaro - dice il tecnico della Carrarese - a giocare in un altro stadio io non ci vado. Ci do su. Domenica è l’ultima partita che ci è concesso di giocare al dei Marmi. Se non si trova una soluzione io me ne vado. Avevano detto che dopo la gara con il Pisa lo stadio sarebbe stato a norma, non ci sono riusciti e questo vuole dire che sono degli incapaci e, forse ci dovrebbero dare su loro. E pensare che vogliono cambiare l’Italia, maledetto me che gli ho pure dato il mio voto ai grillini. Io a questi ragazzi, ai miei giocatori devo tanto rispetto perché qui si lavora, tanto, dalla mattina alla sera senza sconti per nessuno. Abbiamo la coppia di attaccanti da record? Ebbene abbiamo anche il record delle partite giocate fuori casa, fuori dal nostro stadio. Su 14 gare ne abbiamo disputato 11 fuori, una a porte chiuse e due con il pubblico contingentato. Come è possibile solo pensare di ricominciare a andare a giocare fuori casa? Io non ci sto. E lo dico chiaro, nessuno riuscirà a convincermi a fare il contrario. Io non ho probemi a dire quello che penso. Sapete perché? Perché io sono venuto qui a costruire un sogno. Io sono qui a allenare gratis da un anno e mezzo
con un gruppo fantastico, con una dirigenza che crede in me e che mi permette di fare bene il mio lavoro, Io so cosa vuole dire passione. So cosa vuole dire passare qui gran parte della giornate dalla mattina alle 7, ogni santo giorno. Io non vado a giocare da nessuna altra parte. Io voglio giocare a Carrara. Altrimenti me ne vado".