Cuneo, Scazzola: "Ci davano per retrocessi, sul campo saremmo salvi"

14.03.2019 15:40 di Marco Pieracci  articolo letto 510 volte
Cristiano Scazzola
© foto di Giuseppe Scialla
Cristiano Scazzola

Nell'approfondimento dedicato oggi dal quotidiano Tuttosport al Cuneo trovano spazio le parole del tecnico dei piemontesi Cristiano Scazzola, che svela un curioso episodio: "E' successo prima della partita di Coppa Italia contro la Juventus Under 23. A quella gara assistettero Marotta, che era ancora alla Juve, e Paratici. Noi fummo sconfitti e Paratici chiese a Cherubini che valenza dare a quella vittoria. Cherubini gli rispose che noi eravamo una squadra che avrebbe fatto fatica a salvarsi e che quindi quella vittoria non valeva granchè. E' innegabile che molta della nostra voglia di riscatto parta proprio da lì. Intanto siamo anche noi under 23 perchè giochiamo con una media di 21,8 anni. E comunque ora abbiamo 9 punti in più della Juventus. Sul campo saremmo già salvi ma è inutile pensarci. Ora mancano otto partite, siamo carichi, ci conosciamo bene e ci crediamo anche se sappiamo che sarebbe un miracolo. E, soprattutto, speriamo che la prossima scadenza federale di lunedì sia rispettata. Perchè se arrivasse un'altra penalità sarebbe la fine..."