Ds Lucchese a TC: "Rispetto per gruppo che da 5 mesi non viene pagato"

27.05.2019 10:40 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Antonio Obbedio
Antonio Obbedio

Reazione dura di Antonio Obbedio, direttore sportivo della Lucchese, dopo la frecciata lanciata da Nicola Canonico, patron del Bisceglie, prossimo avversario dei rossoneri nella finale playout. Il dirigente del club toscano ha risposto per le rime, dai microfoni di TuttoC.com, alla dichiarazione di Canonico rammaricato dal dover "giocare una finale playout contro una squadra che è già fallita": “Credo che sia stato irrispettoso - ha spiegato Obbedio, - quando invece si dovrebbe portare rispetto a un gruppo che da cinque mesi non prende un euro e fargli i complimenti perché tutti stiamo anche svolgendo ruoli, come occuparsi del magazzino o del prato dello stadio, che esulano dalle mansioni per le quali eravamo stati chiamati qui: e oltre al danno la beffa, perché quello che abbiamo maturato negli ultimi mesi tra minutaggio e valorizzazioni, è stato bloccato per il pagamento della multa. Canonico ha ragione nel dire che le regole non possono essere stravolte a cinque giornate dalle fine, ma se le stesse regole fossero state rispettate e ci fosse stato un albo obbligatorio degli istituti di credito per l'emissione delle fidejussioni, noi non saremmo stati presi in estate e non saremmo stati presi ancora più in giro negli ultimi mesi: non solo, oltre a noi è stata presa in giro un intera tifoseria, è stata lesa la dignità di tutti. Voglio ricordare a Canonico che, per quanto dica che potevamo fare i playoff, siamo una squadra che era stata costruita per salvarsi, con un budget che lui stesso può verificare in Lega: se non è il più basso della C, è tra i tre più bassi. I numeri sono inconfutabili”.