FOCUS TC - Serie C, 36^ giornata: il Top Player del Girone A

22.04.2019 06:00 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
FOCUS TC -  Serie C, 36^ giornata: il Top Player del Girone A

Un campionato anomalo, strano, per tutte le vicende giudiziarie che la commissariata FIGC e la Lega B hanno fatto ricadere sulla Lega Pro e il campionato di Serie C, che si è per lunga parte trovato monco, con gare da recuperare che si accumulavano di domenica in domenica... o di sabato in sabato, dipende. Ma certo il problema non è il giorno della settimana, il problema è stato stilare un calendario di recuperi compatibile con gli impegni "regolari" che i vari club avevano al momento del ripristino di una sorta di normalità.
Il girone di andata è terminato quando era quasi ultimato quello del ritorno, ma nel Girone A uno scontro si deve ancora giocare, ed è forse la partita delle partite perché, ironia della sorte, l'ultimo recupero del primo raggruppamento di terza serie opporrà la prima e la seconda classificata, Entella e Piacenza, che distano solo un punto: 69 quelli dei liguri, 68 quelli del Piacenza.

Una distanza minima in classifica, che è perdurata anche dopo la gara più difficile della stagione, la 36^, che per le due formazioni si è sicuramente giocata sui nervi, non solo per il valore dei rispettivi avversari ma anche perché il rischio che la testa andasse al big match di domani era alto. L'Entella stava affrontando l'Arezzo, e all'83' Belli aveva fatto esplodere il "Comunale" per il gol del vantaggio, che permetteva alla truppa di Boscaglia un allungo sul Piacenza, che a Lucca, contro i rossoneri, era fermo sull'1-1. Poi lui, "El Loco", ed ecco che anche gli emiliani, quando l'orologio segna il 3' dei minuti di recupero, possono gioire per una vittoria importantissima, che permette loro di stare assolutamente in scia con i chiavaresi.

Ed è Franco Ferrari, "El Loco", che si aggiudica la palma di Top Player del Girone A di questa 36^ giornata andata in archivio, perché quel gol segnato allo scadere è valso punti vitali: e poco importa se per buona parte della partita era stato meno visibile del solito. Quel gol può quasi valere la promozione. Non solo, è per lui il decimo centro (5 su rigore) in 15 partite: gli sono bastati tre mesi, nel giusto contesto, per staccare anche un importante traguardo personale. Che sta pesando agevolando anche l'economia della squadra...