Juve U23, Alcibiade: "Annata positiva, ecco perché ho lasciato"

23.07.2019 13:40 di Dennis Magrì Twitter:    Vedi letture
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
Juve U23, Alcibiade: "Annata positiva, ecco perché ho lasciato"

Raffaele Alcibiade, ex difensore della Juventus U23, ha commentato la sua stagione con i bianconeri per la prima volta in C: "Nel momento in cui ho accettato la proposta, sapevo che ci sarebbero state delle difficoltà da superare. L'U23 è composta da molti giovani alla loro prima esperienza tra i professionisti e il mio primo obiettivo è stato quello di aiutarli al meglio delle mie possibilità. Il futuro è nelle loro mani. Ora , senza nulla togliere ai bianconeri, a 29 anni mi sento bene fisicamente e mi piacerebbe cimentarmi in un nuovo progetto. E' stato un anno molto positivo a livello umano, personale e anche calcistico. Purtroppo ho avuto un infortunio che mi ha tenuto ai box tre o quattro mesi, ma comunque ho sempre cercato di dare il mio apporto e il mio contributo. La società è rimasta molto contenta sotto questo aspetto", le parole al sito tuttojuve.com.

Sulle richieste della società: "La società mi aveva chiesto di essere un punto di riferimento per i giovani e la loro valorizzazione. Ricordandosi, sempre, di giocare in una squadra che non è abituata alla sconfitta. Dovevi cercare di coniugare questi due aspetti: quest'anno la priorità era la gioventù e superare le iniziali difficoltà che ne derivavano; in questa stagione la maturazione di alcuni ragazzi potrebbe alimentare ancor di più l'ambizione per cercare di puntare a qualcosa d'altro. A mio avviso, se lavori bene i risultati prima o poi arriveranno. La Juventus non ci ha mai chiesto di vincere il campionato, la nostra missione era quella di mostrare come si indossava questa maglia. E ovviamente non fare brutte figure".