L'Entella più forte di tutto e tutti. Anche dei rigori

07.12.2018 06:00 di Claudia Marrone Twitter:   articolo letto 567 volte
L'Entella più forte di tutto e tutti. Anche dei rigori

Erano circa le 17:50 di ieri, e il DS dell'Entella Superbi, quando la gara di Coppa Italia contro il Genoa era prossima all'avvio, parlava così: "Non sarà facile, serve un impresa, ma noi faremo il possibile per ammortizzare le due categorie di differenza: per noi comunque essere qui è già motivo di soddisfazione". 300 tifosi in trepida attesa, poi il fischio di inizio della gara: comprensibile turn over per mister Boscaglia, la squadra deve giocare ogni tre giorni per le note vicende legate al campionato e non si può chiedere a degli essere umani un ulteriore sforzo. 
Ma la magia, Icardi sblocca la gara. Che, a farla breve, arriva ai supplementari, quando Lapadula sigla il terzo rigore concesso al Genoa: si, tre rigori, il secondo dei quali anche opinabile, e tutto sembra svanito. Fino a quando, allo scadere, Adorjan segna il pesantissimo gol del 3-3. Si va ai rigori, persino a oltranza, con Adorjan che segna quello della svolta, con Lapadula - uno che la polvere dei campi di C la conosce bene - che si trova la palla bollente sui piedi: ma Paroni gli dice no, ed è subito storia.
L'Entella arriva agli ottavi di finale della competizione, dove ad attenderla ci sarà la Roma.

Così, dopo il Novara, anche l'Entella manda avanti la gloria della Serie C nella Coppa Italia maggiore. Ma manda avanti anche la sua gloria, quella di una squadra che è più forte di tutto e tutti, persino dei rigori. Qualche passo falso in campionato era preventivabile, fisiologico, niente però di trascendentale, ma anzi, c'è semmai da osservare la grande risposta della squadra e del club a tutto il caos estivo legato alla riammissione in B: una rabbia trasformata in energia positiva, che sta adesso dando i suoi sperati frutti. Il classico bicchiere mezzo pieno.

Una storia di riscatto, di quello bello, uno schiaffo a chi ha fatto divenire i liguri un club fantasma, un bell'esempio per il calcio moderno. 
Cenerentola, quella che non solo è andata al ballo, ma il principe se lo è pure sposato. La storia di un calcio romantico che ormai non esiste quasi più. Ma che è davvero bello da raccontare.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

L’impresa è servita. La grafica della @virtusentella 🇦🇷 parla chiaro: il derby ligure di Coppa Italia contro il @genoacfcofficial 🇳🇱 se lo aggiudicano i biancazzurri ai rigori per 10-9. La gara è finita 3-3 al 120’: Entella due volte in vantaggio con @simoneicardi.1396 (20’ e 83’) e sempre raggiunta con @pjona_9 (23’ e 86’), nei supplementari a @gianluca_lapadula_official (110’) ha risposto Adorjan (122’). Ai rigori decisivo l’errore di Lapadula, con penalty parato da @paro__89 . Agli ottavi, per gli uomini di Boscaglia, sfida alla Roma. . Coppa Italia Luigi Ferraris di Genova 🇫🇷Genoa-Virtus Entella🇦🇷 9-10 (3-3 dopo i tempi regolamentari). ##️⃣ #seriec #coppaitalia #italia #italy #soccer #football #lovefootball #calcio #legapro #lovesport #stadio #stadium #love #passion #passione #passionecalcio #sport #insta #instafootball #seriea #genoa #ilclubpiuanticoditalia #entella #liguria #impresa #sogno #roma #asroma #rigori

Un post condiviso da TuttoC.com (@tuttoc_official) in data: Dic 6, 2018 at 1:14 PST