Lucchese, ecco il nuovo proprietario: un socio in affari di Ceniccola

13.06.2019 11:40 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
© foto di Luigi Gasia/TuttoLegaPro.com
Lucchese, ecco il nuovo proprietario: un socio in affari di Ceniccola

Sembra praticamente il passaggio di quote della Lucchese a tal Josef Ferrando, con interessanti e curiosi scenari che a breve si apriranno. Ad annunciare il nuovo patron, attraverso un'intervista rilasciata a gazzettalucchese.it, è l'avvocato Angelo Massone, che ha curato la domanda di concordato preventivo e che è socio in affari di Enrico Ceniccola:

"Si è raggiunto un accordo con Josef Ferrando un imprenditore che ha due aziende, a Roma e Milano, da circa 40 milioni complessivi di fatturato nel settore della plastica. Subentrerà a Castelli per un euro, ho già avvertito il commissario giudiziale. C'è un precontratto a cui seguirà un contratto legato all'iscrizione. Chi pagherà per l'iscrizione? Chi ha acquistato, ovviamente. E sicuramente proverà a ripartire da chi ha centrato un risultato sportivo importante e immagino collocherà una persona di sua fiducia".

Proprio il sito prima citato ha poi stilato l'identikit del neo presidente, classe 1980 e lucchese di nascita. Riportiamo di seguito quanto citato da gazzettalucchese.it in merito alle tre società di Ferrando: "La prima si chiama Kemy-Plast Srl, di cui è anche socio unico e che ha iniziato l'attività nel 2017 e ha la sede legate in via Roma 31 a Bollate (Milano), 51mila euro il capitale, 23,2 milioni il valore della produzione nel 2017 e un utile di 71mila euro, il settore è quello delle materie plastiche. C'è poi la Dena Plastic Srl, con sede in via Eleonora D'Arborea 31 a Roma, ovvero presso lo studio di un commercialista che ha già incrociato, eccome, la Lucchese: Enrico Ceniccola che ne è il commercialista. Anche in questo caso Ferrando è socio unico e l'attività è partita nel 2017 e il capitale sociale è di 100mila euro, mentre il valore della produzione è stata nel 2018 di 23,8 milioni di euro e un utile da 182mila euro. Tratta materie plastiche e gommose [...] La terza società è nel campo immobiliare: si chiama Aurora Boreale Immobiliare Srl anche questa è partita dal 2017, e anche questa ha sede legale allo studio di Ceniccola a Roma con un capitale sociale di 10mila euro e 30mila euro di utile nel 2018. Ferrando ne è solo amministratore unico, la proprietà e per il 90 per cento di Cristian Migliore e per il 10 di Archimede Plast Srl. Prima di allora Ferrando non risulta avere avuto aziende come proprietario"