Lucchese, Obbedio: "Ci siamo stancati di chiacchiere, servono i fatti"

14.06.2019 22:40 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Antonio Obbedio
Antonio Obbedio

Dopo la dura uscita dell'avvocato Massone, è giunta la replica di Antonio Obbedio, direttore sportivo della Lucchese, sempre dalle colonne di GazzettaLucchese.it: "Non c'è nessun complotto, assolutamente. E' facilissimo salvare la Lucchese: basta saldare gli stipendi da gennaio a maggio e i contributi da novembre scorso, basta presentare una fideiussione e adempiere alle altre richieste. Non c'è nessun complotto e nessuno può impedire alla proprietà di salvare il club. Ad oggi non è stato versato un centesimo da questo presunto compratore, né mi ha mai contattato. Ci siamo stancati di chiacchiere, servono i fatti. Futuro? Ho un contratto con la Lucchese per un altro anno, dunque dovesse fallire avrei anche quel danno e sarei a quel punto disoccupato, ma dopo aver indossato questa maglia, esserne stato il capitano e esser stato direttore per anni non voglio sentire certe affermazioni".