Nicola Rigoni, l'equilibratore indispensabile del Monza

15.08.2019 06:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Nicola Rigoni
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Nicola Rigoni

Tra i tanti colpi messi a segno in ogni reparto dal Monza, insieme al Bari regina incontrastata di questa sessione estiva di calciomercato in Serie C, spicca quello di Nicola Rigoni. Sì, perchè in biancorosso sbarca un centrocampista con oltre 200 presenze alle spalle, tra A e B, che per la prima volta in carriera scenderà di due categorie, con la prospettiva di ritornarci nel minor tempo possibile. Adriano Galliani, amministratore delegato dei brianzoli ha fissato in 24 mesi il tempo necessario per il doppio salto, allestendo una squadra di caratura superiore potenzialmente senza rivali che avrà nell'ex mediano del Chievo un elemento chiave chiamato, con le sue doti in fase di interdizione, a garantire quella dose di equilibrio indispensabile, nell'economia di una formazione a trazione anteriore che, per caratteristiche degli interpreti, sarà portata soprattutto ad offendere. Rigoni però non è soltanto un distruttore di gioco, una delle sue qualità principali è infatti la capacità di attaccare gli spazi con gli inserimenti senza palla. Per questo, Brocchi gli chiederà anche un discreto contributo in zona gol sfruttando l'abilità nel gioco aereo. La struttura fisica (1,87 cm per 85 kg) non gli permetterà di essere subito brillante, avrà bisogno di un po' di tempo per trovare la condizione ottimale. Con il Benevento è partito dalla panchina facendo sentire però la propria presenza in mezzo al campo, una volta chiamato in causa. Domenica a Firenze sarà titolare e, siamo certi che si sentirà a proprio agio in un palcoscenico già calcato nelle ultime quattro stagioni.