Pergolettese, Bakayoko: "Cori razzisti a Busto? Solo tra il 30' e il 35'"

11.09.2019 17:20 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Pergolettese, Bakayoko: "Cori razzisti a Busto? Solo tra il 30' e il 35'"

Ieri il giudice sportivo ha sanzionato la Pro Patria con una multa di 5 mila euro "perché propri sostenitori due volte durante la gara indirizzavano cori di scherno di discriminazione razziale verso un calciatore della squadra avversaria". Si tratta di Aboubakar Bakayoko, perno della difesa della Pergolettese da due stagioni, il quale è intervenuto ai microfoni de La Prealpina per spiegare l'accaduto: "Gli insulti razzisti? Fra il 30’ e il 35’ del primo tempo. S’è trattato di un paio di episodi, uno in fila all’altro. Quei buu, oltre ad altri riferimenti più espliciti, li hanno sentiti anche i miei compagni, tanto che sono andati dall’arbitro. Lui ha risposto che aveva sentito e che l’avrebbe riportato nel referto. Poi però nella ripresa non è più accaduto. Più che punire le società - ha evidenziato il giocatore su eventuali soluzioni, - che già fanno fatica, bisognerebbe isolare i razzisti e tenerli fuori dallo stadio. Certo, nelle nostre categorie non è semplice ma non è neppure impossibile".