Pres Novara: "Dimissioni Ludi tentativo di scuotere la squadra"

20.03.2019 18:40 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Pres Novara: "Dimissioni Ludi tentativo di scuotere la squadra"

Massimo De Salvo, presidente del Novara, intervenuto ai microfoni dei canali ufficiali degli azzurri, ha dichiarato: "E' un periodo iniziato col cambio dell'allenatore e proseguito con le dimissioni del direttore sportivo. Le dimissioni di Charlie (Carlalberto Ludi, ndr), che è un ragazzo al quale siamo legati sia umanamente che professionalmente, sono arrivate perché si è sentito non di abbandonare la squadra, bensì di dare un senso di responsabilità al suo lavoro. E dare maggior consapevolezza ai ragazzi, è un messaggio. Lui li ha scelti e questa decisione deriva dal loro operato. Vedremo se prenderanno coscienza di questo e dare qualcosa di più". 

"La rosa secondo me ha valori superiori rispetto a quello che ha dato. Al di là di quello che penso io, che conta poco, quel che conta è il campo. Quella col Cuneo è la partita più brutta che ho visto da quando sono a Novara, non tanto per il risultato. Il loro futuro lo decidono loro, non io. Cambiamenti da parte di Sannino? La scelta popolare, se non porta al risultato, diventa impopolare. Al tifoso non interessa chi gioca, interessa che la squadra vinca. Chiaro che uno slancio emotivo ti porta a preferire che si vinca con uno piuttosto che un altro. Ma noi dobbiamo vedere quali sono davvero le scelte migliori, chi è più in forma. Per il bene della squadra, dei tifosi e del risultato. Non dobbiamo preoccuparci di uno o dell'altro, deve giocare chi sta meglio. Poi se vince l'avversario bravi gli altri. Non importa chi gioca, importa che chi giochi dia tutto e portare a casa il risultato".