Pro Vercelli, iscrizione garantita ma con quali prospettive?

24.06.2019 06:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Pro Vercelli, iscrizione garantita ma con quali prospettive?

Un anno fa, dopo la retrocessione in C, Massimo Secondo aveva dichiarato: "Farò un'iscrizione tecnica e faccio quello che devo fare con i 25 giocatori di proprietà, senza fare campagna acquisti ma sarà l'ultima cosa che faccio. Se nessuno si fa avanti, la Pro è destinata a scomparire". Il grido di allarme del presidente della Pro Vercelli però è caduto miseramente nel vuoto: di potenziali soggetti interessati a rilevare il club piemontese nemmeno l'ombra e così dodici mesi dopo sarà ancora lui a farsi carico dell'iscrizione della squadra al prossimo campionato, presentando la fideiussione bancaria da 350mila euro. Per qualcuno forse un atto dovuto, ma basta guardarsi intorno per capire che non si tratta di qualcosa di così scontato. Farsi da parte senza assicurare la partecipazione al prossimo torneo sarebbe stato più semplice ma il patron dei bianchi ha voluto assumersi anche questo ennesimo onere. Senza cessione il ridimensionamento è una soluzione dolorosa ma anche l'unica percorribile: la corsa ai pezzi pregiati della rosa è già cominciata. Il capitano Mammarella è pronto a salutare dopo tre stagioni (andrà alla Ternana) e a stretto giro di posta potrebbe essere seguito da altri compagni al centro delle voci di mercato (Berra e Morra su tutti). Si chiuderà definitivamente un capitolo e se ne aprirà un altro, caratterizzato da un profilo più basso con un gruppo giovane ed inevitabilmente ambizioni inferiori. Questa almeno è la sensazione ma saranno le parole del patron nella conferenza indetta per oggi a fugare ogni dubbio.