Robur, Mignani: "Ad ogni sconfitta troppo disfattismo, non è giusto"

17.04.2019 16:40 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Michele Mignani
Michele Mignani

Derby con la Carrarese domani per la Robur Siena di mister Michele Mignani, che - nella conferenza stampa della vigilia - è però tornato sulla sconfitta contro l'Albissola: "La squadra è dispiaciuta, come siamo dispiaciuti tutti quanti, dallo staff tecnico alla società fino ai nostri tifosi: riguardando le statistiche con equilibrio, quello che abbiamo fatto sabato scorso, al di là della sconfitta, non è tutto da buttare, nel primo tempo abbiamo fatto bene e nei 90' abbiamo tirato 20 volte in porte contro le 7 dell’Albissola, anche se poi sappiamo tutti come è finita. Dobbiamo essere lucidi nell’analizzare le cose fatte bene e quelle non fatte bene. Nell’ultimo periodo quando perdiamo una partita si vive un’aria di disfattismo, ma non credo che sia giusto perché veniamo da un percorso di un anno vissuto in maniera particolare e credo che per buona parte le cose siano state fatte bene. E’ giusto ritrovare all’interno della squadra - per lo meno nel nostro contesto - grande entusiasmo. Io credo che ce l’hanno tutte le squadre che sono nelle posizioni di classifica vicino alla nostra, non vedo perché non dobbiamo averlo noi. Buttiamoci alle spalle questa sconfitta, crediamo in quello che abbiamo fatto di buono e nel lavoro fatto bene, crediamo che possiamo fare tre partite alla grande".

Mignani prosegue: "Tutte le volte che subiamo una sconfitta si vive un momento drammatico, sotto certi aspetti può essere anche giusto perché non dobbiamo mai abituarci alla sconfitta, ma sotto altri dobbiamo vedere a raggio un po' più ampio. Condivido il pensiero del direttore Vaira: abbiamo perso, abbiamo buttato via un’occasione per far punti, ma rimaniamo il Siena, una squadra che ha fatto 16 risultati utili consecutivi, segnando diversi gol e prendendone troppi rispetto alle nostre possibilità, ma rimaniamo una squadra che in ogni match può fare una grande partita e può fare risultato. La nostra storia ci dice che contro le squadre posizionate bene in classifica abbiamo fatto buone partite e spesso abbiamo fatto risultato: deve essere una convinzione in più per giocarci domani una partita difficile, contro una squadra aggressiva, che produce tanto in fase offensiva ma che al tempo stesso qualcosa ti può concedere. Vogliamo riscattare la sconfitta con l’Albissola".