Top & Flop di Lucchese-Cuneo

18.05.2019 20:50 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Sorrentino Top Lucchese
Sorrentino Top Lucchese

Si è conclusa la gara fra Lucchese e Cuneo, giocata al "Porta Elisa" valida per la gara di andata dei playout: 2-0 il punteggio finale a favore dei toscani. Partenza al fulmicotone dei padroni di casa che trovano il vantaggio al 3', cross di Favale in mezzo all'area, sponda di Di Nardo che trova la deviazione vincente di Sorrentino con palla all'angolino alla sinistra di Cardelli. Faticano a reagire gli ospiti, e i rossoneri trovano il raddoppio al 15', Sorrentino lavora una palla all'altezza del vertice sinistro dell'area di rigore, appoggia all'indirizzo di Zanini, il suo destro non lascia scampo al portiere avversario. La reazione ospite è tutta in una conclusione a lato di Emmausso dal limite dell'area, la Lucchese tiene il comando delle operazioni per tutta la prima frazione mostrando maggiore aggressività nella zona nevralgica del campo. Nella ripresa i piemontesi appaiono più convinti e determinati, soprattutto dopo l'espulsione di Bernardini: vanno vicini al gol con Arras, Paolini e Caso, il quale con un sinistro da fuori spedisce la sfera a lato di poco alla sinistra del portiere avversario. Vediamo i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Sorrentino (Lucchese): sigla la rete del vantaggio con un preciso stacco aereo in apertura del confronto, impreziosisce la sua prestazione attraverso sponde per i compagni e giocate di qualità, mettendo in campo la sua fisicità entrando in tutte le azioni offensive non disdegnando di fornire il suo apporto in fase di non possesso. ECLETTICO

Caso (Cuneo): il suo ingresso fornisce qualità al gioco dei piemontesi, con il suo movimento crea difficoltà alla difesa dei rossoneri. Soprattutto nella prima parte della ripresa, gli avversari faticano a venirlo a prendere nella sua zona. Sue le iniziative più pericoose delle formazione biancorosso. VIVACE

FLOP

Bernardini (Lucchese): schierato al posto di Stechie attorno alla mezzora, come al solito mette dinamismo e una quantità industriale di grinta andando a rincorrere gli avversari. Due interventi molto incauti nella metà campo avversaria gli costa il cartellino rosso, obbligando i compagni ad una mezzora finale di grande sacrificio. INGENUO

Tafa (Cuneo): come i compagni soffre terribilmente il forcing dei toscani nella prima parte del confronto, in entrambi i gol si mostra disattento. Nella sua zona di competenza i padroni di casa affondano a più riprese. INCERTO