Top & Flop di Lucchese-Piacenza

18.04.2019 22:45 di Lorenzo Carini   Vedi letture
Top & Flop di Lucchese-Piacenza

Tre punti d'oro conquistati dal Piacenza al "Porta Elisa" contro la Lucchese: termina 1-2 la gara tra rossoneri e biancorossi, gli uomini di Arnaldo Franzini subiscono il gol di Zanini in avvio di ripresa ma riescono a compiere la rimonta grazie ai due giocatori più in forma del momento, Mattia Corradi e Franco Ferrari. Il primo firma il pareggio al 75', mentre l'attaccante arrivato dal Genoa trova la rete decisiva in pieno recupero, al minuto 92.

Il Piacenza resta ad un solo punto di distanza dalla capolista Virtus Entella, con la quale giocherà martedì al "Garilli" nel match da cui dovrebbe uscire la squadra promossa direttamente in Serie B. La rincorsa alla seconda serie sarà comunque ancora ricca di insidie per gli emiliani, che negli ultimi due turni di campionato si troveranno di fronte all'Olbia e alla Robur Siena.
Sembra ormai sfumato in maniera quasi definitiva l'obiettivo salvezza della Lucchese, che resta all'ultimo posto della graduatoria con quattro punti da recuperare alla terzultima della classe. I toscani torneranno in campo fra nove giorni contro l'Albissola, proprio l'ultima squadra che in questo momento può ritenersi salva.

TOP
L'atteggiamento della Lucchese
: i toscani scendono in campo con la consapevolezza di potersela giocare alla pari con una delle corazzate del Girone A. La scelta ripaga solo parzialmente i rossoneri, autori di una prestazione positiva ma non perfetta: qualche svista avrebbe potuto aggravare il punteggio, poche colpe sui due gol incassati. La salvezza si allontana. BRAVI MA SFORTUNATI

Franco Ferrari (Piacenza): in secondo piano per gran parte dei 90', si prende il palcoscenico in pieno recupero. E' suo il gol decisivo che consente al Piacenza di rimanere alle spalle della Virtus Entella, sono dieci i centri stagionali in quindici partite. Da gennaio ha sempre fatto la differenza, ovviamente in positivo. PREZIOSO

FLOP
Lorenzo Sorrentino (Lucchese)
: l'attaccante in prestito dalla Juve Stabia resta in campo per settantasei minuti, bastati per inquadrare le sue difficoltà contro difese ben strutturate ed organizzate come quella del Piacenza. Non crea mai occasioni pericolose, Langella gli preferisce Di Nardo che, in venti minuti circa, tocca pochissimi palloni. NEGATIVO

Luca Barlocco (Piacenza): il difensore di proprietà della Juventus, classe '95, non riesce a rendersi protagonista in una partita assolutamente alla sua portata. Ha abituato a prestazioni decisamente migliori, ma probabilmente è incappato in una giornata storta alla quale sarà necessario dare una svolta già a partire da martedì. SPENTO