Top & Flop di Novara-Albissola

07.11.2018 22:45 di Lorenzo Carini  articolo letto 2243 volte
© foto di Federico Gaetano
Top & Flop di Novara-Albissola

Prima storica vittoria per l'Albissola in un campionato professionistico: la compagine ligure, allenata da Claudio Bellucci che poche settimane fa ha preso il posto dell'esonerato Fabio Fossati, è riuscita nell'impresa di superare il Novara per 1-0 nel recupero della seconda giornata del Girone A di Serie C. A decidere l'incontro è stato un gol segnato al 18' del primo tempo da Davide Cais, molto bravo a portare a termine un contropiede biancoazzurro nato dall'errore di Eusepi dagli undici metri: proprio l'ingenuità nel tiro dal dischetto, concesso dal sig. Rossetti di Ancona in seguito ad un gravissimo errore difensivo di Gargiulo, è costata molto cara alla squadra piemontese, che manca l'aggancio alla zona play-off e resta al tredicesimo posto della graduatoria a quota otto punti, al pari di Siena, Gozzano e Arzachena.

TOP
Nicolas Schiavi (Novara)
: il 23enne argentino, arrivato in Italia nel lontano 2013 dalla selezione U19 del Rafaela, non ha giocato da titolare ma ha avuto comunque modo di mettersi in mostra. Entrato al 10' della ripresa al posto di Sciaudone, è riuscito, con i suoi cross, a creare più di un pericolo alla retroguardia dell'Albissola, la quale ha comunque retto piuttosto bene alle sortite offensive dei padroni di casa. BUONO

Davide Cais (Albissola): una perfetta prestazione di squadra non consente di scegliere con assoluta facilità chi sia stato il giocatore più incisivo e preciso nell'Albissola. E' il "man of the match", Davide Cais, 24enne di Vittorio Veneto di proprietà della Juventus, a vincere il premio di miglior giocatore della serata: con il suo gol, ha permesso ad una realtà molto piccola come Albissola di entrare nella storia del calcio professionistico italiano, ottenendo i primi tre punti del campionato. Dopo due pareggi e ben sette sconfitte, arriva il primo successo per i ragazzi di Bellucci: il merito? Di Davide Cais, un giocatore insostituibile, almeno in questo momento. PERFETTO

FLOP
Umberto Eusepi (Novara)
: da un calciatore così esperto ci si aspetta sempre qualcosa in più. Questa sera si è reso protagonista di un errore fatale dagli undici metri, perché è proprio da questa azione che è nato il contropiede vincente dell'Albissola. Con lo sbaglio dal dischetto, è vanificata per il Novara la chance di portarsi in zona play-off: oltre il danno, anche la beffa per la squadra di Viali che ha giocato per 90' senza una pedina piuttosto importante come Eusepi, che non ha mai avuto occasioni per far dimenticare ai propri tifosi l'ingenuità mostrata nel corso primo tempo. BOCCIATO

Shady Oukhadda (Albissola): il calciatore nato in Italia, di origini marocchine, è il vero flop dell'Albissola. La giovane età (è un classe 1999) lo ha tradito, tanto che è stato espulso al 25' del primo tempo per una reazione tutt'altro che accettabile nei confonti di un avversario, anch'egli mandato fuori dall'arbitro nello stesso istante, con il quale aveva continuato ad attaccarsi fin dalle prime battute. L'aspetto mentale è, nel calcio, molto importante: avrà tempo per capirlo, ma al momento non ci siamo. INGENUO