Top & Flop di Robur Siena-Alessandria

10.02.2019 16:50 di Giacomo Principato   Vedi letture
Riccardo Chiarello, TOP
Riccardo Chiarello, TOP

Vittoria e tre punti per una buona Robur Siena che sconfigge per 3-1 l'Alessandria di Gaetano D'Agostino. Il primo tempo, giocato con buoni ritmi e volontà, mette sotto gli occhi del pubblico una prima parte di gara interessante e piacevole. Le occasioni pendono dalla parte bianconera che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, trova al 24' il vantaggio con la deviazione aerea di D'Ambrosio. Il capitano bianconera sblocca così un incontro che Coralli cerca di riprendere: la sua conclusione si perde sul fondo. Al 33' i grigi reclamano per una rete annullata sugli sviluppi di un calcio d'angolo, eppure la battuta di Agostinone, a detta della terna arbitrale, aveva superato la linea di fondo prima di rientrare in campo. Al 41' arriva un'altra occasione, sempre per i piemontesi ma Chiarello non riesce a deviare con la dovuta forza. Nei restanti minuti i senesi controllano e cercano di ripartire, ma il tempo si esaurisce e l'arbitro non concede recupero. Al termine della prima frazione è 1-0 in favore di D'Ambrosio e compagni. Nel secondo tempo i toscani consolidano il proprio vantaggio prima grazie al tap-in da zero metri di Aramu e poi con l'involata di Gliozzi, eppure non mancano le occasioni per Gazzi e soci. Prima Chiarello al 56' accorcia le distanze con un batti e ribatti in mezzo all'area, poi De Luca non punisce i padroni di casa mandando sul fondo da ottima posizione. Nel complesso una buona Robur Siena supera con merito un'Alessandria che avrebbe potuto mostrare maggiore intensità e cinismo, specie nelle azioni d'attacco. I tre punti vanno ai senesi, i quali vedono accorciarsi la distanza dalla vetta. Gli alessandrini finiscono sempre più invischiati nella bagarre a ridosso della zona playout. Questi i top e flop della gara.

TOP

Il gruppo (Robur Siena): la squadra si compatta e si rende quest'oggi autrice di una prova fatta di intensità, qualità e quella voglia di vincere che non fa mai male. Decisi in più di un'occasione, sebbene qualche piccola sbavatura. Il gruppo c'è e i nuovi si sembrano calati al meglio nella parte. Niente assoli, quella bianconera è un'orchestra. UNITI

Chiarello (Alessandria): insiste e, alla fine, riesce a trovare quel goal che regala ai suoi qualche possibilità di riacciuffare il punteggio. Non si rende autore di un primo tempo da ricordare, c'è da dirlo: poteva fare di più. Nella seconda parte di gara si mostra più voglioso e spinge maggiormente. MIGLIORATO

FLOP

Nessuno nella Robur Siena: lo slogan della campagna abbonamenti recitava testualmente: “quando una squadra diventa una città è più difficile batterla”. Arroccata e ben difesa, al netto di qualche solita sbavatura, i toscani danno prova di maturità contro un avversario che può rivelare insidie per chiunque. COMPATTI

De Luca (Alessandria): la sua prova non è sufficiente, purtroppo per lui e per la sua squadra l'attaccante è in giornata no. Nel primo tempo combatte, ma nella seconda parte di gara esce completamente dagli schemi e quando vi rientra spreca clamorosamente un'occasione a tu per tu con Contini. SPENTO