Top & Flop di Virtus Entella-Arzachena

08.11.2018 23:15 di Enrico Ramperti  articolo letto 1649 volte
Pellizzer, TOP Entella
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
Pellizzer, TOP Entella

La Virtus Entella serve il tris, tre partite giocate e tre vittorie, a dimostrazione che per il discorso promozione le pretendenti dovranno fare i conti con la formazione di Boscaglia. A farne le spese dopo Gozzano e Pisa è toccato all'Arzachena, ancora alla ricerca dei suoi primi punti lontano dalla Sardegna. Primo tempo equilibrato, a sorpresa anzi sono gli ospiti ad avere con Ruzzittu l'occasione del vantaggio, e con qualche pericolosa ripartenza fanno paura all'Entella mostrando di essere arrivati in Liguria con buone intenzioni. I liguri ci mettono un po' a carburare ma col passare del tempo trovano il ritmo e prendeno campo. Mota, Di Paola e Nizzetto impegnano Pini, mentre Diaw e Adorjan da ottima posizione si divorano il gol. La ripresa è invece un monologo dei padroni di casa, l'Arzachena non riesce più a farsi vedere dalle parti di Massolo e al 7' capitola su un'azione da calcio d'angolo: Pellizzer di testa sbuca sul secondo palo e beffa i difensori biancoverdi. Giorico ci prova inserendo Gatto e La Rosa tenuti inizialmente a riposo ma il copione non cambia, e l'Entella più volte va vicino al raddoppio, soprattutto con Mota che si fa respingere da Pini la conclusione da posizione centrale, e con Currarino che di testa sfiora il palo.

TOP

Pellizzer (V.Entella): gli attaccanti liguri sprecano molto e stavolta non riescono a trovare la via del gol come contro il Pisa. E allora ci pensa Pellizzer, centrale difensivo, a regalare ai suoi altri tre punti con un colpo di testa da posizione ravvicinata. Oltre a questo comunque una prestazione attenta in fase difensiva dove insieme a Benedetti ha concesso ben poco agli avanti sardi. DECISIVO

Pini (Arzachena): scelto da Giorico per far rifiatare Ruzittu, il 21enne ex Viterbese dimostra di essere più che un'alternativa per il tecnico dei sardi. Se l'Arzachena è rimasto in partita fino alla fine è soprattutto merito suo, nel primo tempo si oppone alla grande a Mota, Di Paola e Nizzetto, nella ripresa impedisce ancora a Mota di andare in gol. ATTENTO

FLOP

Adorjan (V.Entella): Boscaglia lo preferisce a Currarino nel ruolo di trequartista dietro le punte, ma il giocatore ungherese non sfrutta al meglio la sua occasione incidendo poco in fase di costruzione. Sul finire del primo tempo spreca una grande occasione mancando clamorosamente il controllo davanti a Pini. Nella ripresa lascia spazio a Currarino e la differenza si vede. RIVEDIBILE

Ruzzittu (Arzachena): nel primo tempo ha sul destro l'occasione per portare i suoi avanti ma la spreca, poi lui e Sanna restano troppo isolati per impensierire la retroguardia avversaria. Il secondo tempo è un monologo Entella e i palloni in avanti non arrivano proprio. Gatto lo rimpiazza a metà ripresa. ISOLATO