Giovani talenti (pronto al grande salto) del Girone B

21.04.2019 19:00 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Salvatore Esposito, Ravenna
© foto di Federico De Luca
Salvatore Esposito, Ravenna

Nell'editoriale sui millennials dello scorso febbraio avevamo già evidenziato come nel Girone B il nome caldo era quello di Salvatore Esposito, centrale classe 2000, già nel giro delle giovanili azzurre, trasferitosi dalla SPAL in prestito al Ravenna nel mercato invernale e - allora - già capace di convincere Foschi ad affidargli la maglia da titolare in 4 occasioni sulle 5 presenze totali (370 minuti giocati), nel corso delle quali ha anche fatto un gol e un assist nel pari casalingo contro la Triestina.

Lo ribadiamo in questa sede: è sicuramente lui il giovane talento pronto al grande salto. Le presenze sono nel frattempo diventate 10 (di cui 9 da titolare), le reti 2 (una decisiva contro il Rimini) e delle 5 assenze fatte registrare dal giovanissimo 3 sono state causate da un infortunio e 2 dalla convocazione in nazionale.

Numeri importanti per un ragazzo che compirà 19 anni solo il prossimo ottobre e che è alla sua prima esperienza tra i professionisti, dopo aver fatto la trafila del settore giovanile dell'Inter e della Spal: talento, qualità tecniche, personalità e voglia per Esposito che ha già vestito la maglia della Under 16 prima e della Under 19 poi e che proprio in questi giorni ha ricevuto anche la convocazione per uno stage con l'Under 20 in vista del Mondiale.

Partito da trequartista/esterno è divenuto nel corso degli anni mediano/play davanti alla difesa. Lui stesso - descrivendosi - dice di avere una buona visione di gioco e di amare il fatto di avere sempre la palla nei piedi e far girare la squadra. Ravenna ringrazia, anche se è già avvisata: la maglia azzurra potrebbe rubarglielo in vista dei playoff...