Imolese, Lanini: "Qui l'ambizione di salire in B. E rivedo lo stile Juve"

08.11.2018 20:20 di Sebastian Donzella Twitter:   articolo letto 657 volte
Imolese, Lanini: "Qui l'ambizione di salire in B. E rivedo lo stile Juve"

Eric Lanini, bomber dell'Imolese arrivato in prestito dalla Juventus, ha raccontato la sua stagione romagnola a La Giovane Italia: "Mi rode aver lasciato tanti punti per strada, penso ai gol subiti nel finale o alle partite in cui meritavamo molto di più. L'Imolese è partita con l'intenzione di salvarsi, soprattutto perché ha investito tanto nel ripescaggio. So però che l'ambizione è quella di salire in B: non quest'anno, sarebbe una grande favola ma è da pazzi pensarlo. Quindi prima la salvezza, poi magari si potrà pensare ai playoff".

Sul suo approdo in rossoblù: "In estate mi cercavano tante squadre, all'inizio volevo salire in cadetteria dopo la vittoria del campionato col Padova. Avevo avuto anche qualche abboccamento con club di B ma avevo bisogno di giocare con continuità in un ambiente sereno. Quindi ho scelto di rimanere in C: in terza serie c'erano 5-6 piazze a volermi. Ma, in accordo con la Juve e col mio agente, ho scelto l'Imolese. Una scommessa vincente, al di là del rendimento, sta dimostrando di essere una realtà solida. Da scoperta sta diventando una certezza, in 2-3 anni diventerà un club importante tra i professionisti. Ho scelto bene, qui rendo al massimo perché ho giocatori accanto che mi permettono di esprimermi al meglio".

E sul presidente Spagnoli: "Mi ha voluto fortemente qui. Appena sono arrivato abbiam pranzato insieme, con una chiacchierata mi ha trasmesso i valori della società. Ovviamente abbiamo parlato anche della Juve: io fino al giorno prima mi allenavo spesso con la prima squadra e i suoi campioni, lui la tifa e ci ha anche giocato in quella celebre esperienza a Campioni. Devo dire che il suo discorso, per mentalità, mi ha ricordato in piccolo lo stile Juve".