Monza, Silvio revolution: otto acquisti, sette dalla B e ritiro all'estero

03.01.2019 06:30 di Sebastian Donzella Twitter:   articolo letto 10798 volte
Monza, Silvio revolution: otto acquisti, sette dalla B e ritiro all'estero

Il Monza di Silvio Berlusconi sta per cambiare pelle. Il club che ha salutato il 2018 verrà totalmente rivoluzionato in questo gennaio 2019. Il calciomercato di riparazione aprirà i battenti quest'oggi ma i brianzoli hanno già piazzato, o stanno per piazzare ad esser più precisi, ben otto colpi. Tutti, o quasi, provenienti dalle categorie superiore: in difesa ci saranno Filippo Scaglia del Cittadella, Enrico Bearzotti dell'Hellas Verona e Ivan Marconi della Cremonese, a centrocampo lo svincolato Filippo Lora, reduce da una lunga militanza in cadetteria col Cittadella e Marzo Ezio Fossati, altro prospetto dell'Hellas, in avanti Cosimo Chiricò del Lecce, Andrea Brighenti della Cremonese e l'unico proveniente dalla C, seppur con un passato stellare ai piani alti, ossia Ettore Marchi dal Gubbio.

Tante entrate significheranno, per forza di cose, anche tante uscite: i difensori Ruggero Riva e Denis Caverzasi insieme al centrocampista nonché capitano (a breve ex) Luca Guidetti sembrano a un passo dalla Giana Erminio. Diverse le soluzioni da valutare per un altro paio di centrocampisti, Gianluca Barba e Francesco Giorno, che prima tornerà al Parma, oltre che per i due attaccanti Sacha Cori e Jefferson, già attenzionati da diversi club di Lega Pro. 

Un viavài, in questo gennaio, dal sapore estero. Gli uomini di Brocchi, ovvero i reduci del calciomercato più presumibilmente parte dei nuovi, si ritroveranno per un mini-ritiro prima del ritorno ufficiale in campo. Ma non in Italia, bensì all'estero. Al 99% in quel di Malta, con mister Brocchi che potrà lavorare al caldo del Mediterraneo. Con l'obiettivo di abituarsi a certe temperature per evitare solenni scottature, metaforiche ma dolorosissime, nella seconda parte del campionato.