Padova, Bisoli: "Match point sfruttato a metà, ma siamo sul pezzo"

16.04.2018 10:50 di Valeria Debbia Twitter:   articolo letto 488 volte
Pierpaolo Bisoli
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Pierpaolo Bisoli

Più si avvicina il traguardo e più sembra diventare difficile agguantarlo per il Padova che, ieri, è sceso in campo conscio di non poter ancora festeggiare la B a causa della vittoria conquistata dalla Samb contro il Teramo, ed ha rischiato di perdere contro l'AlbinoLeffe: "Sarà per me la terza volta che conquisto una promozione all'ultima giornata, ma non avevamo mai detto - evidenzia in sala stampa mister Pierpaolo Bisoli - che dovevamo ammazzare il campionato e che dovevamo vincerlo a 5-6 giornate dalla fine. Oggi (ieri, ndr) era un match-point e noi lo abbiamo sfruttato a metà. Ne abbiamo un altro domenica a Fermo e andremo a cercare di migliorare quello che abbiamo sbagliato. Oggi non era facile: la tensione era tutta su di noi. Loro sono venuti qua, si sono chiusi bene, sono ripartiti, hanno giocatori di gamba e fisici, non per niente hanno vinto facile con la Feralpisalò. In queste partite se non hai la lucidità e la tranquillità necessarie, perdi o addirittura capitano débâcle come quelle della Reggiana col Mestre. Noi abbiamo preso il gol, ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo trovato il pareggio e abbiamo avuto un'altra occasione, con Coser che ha fatto una buona parata su Candido. Il nostro portiere non ha fatto parate, ma è stata una partita combattuta. Sapevo che sarebbe stata sporca, ma siamo sul pezzo. Chiaro che tutti stasera avremmo voluto una luce diversa, ma festeggeremo il 6 maggio così saremo in casa visto che il Padova non ha mai festeggiato tra le mura amiche. A meno che domenica noi non daremo un'altra botta ai risultati".