Ravenna, Lelj: "Stagione da 8. A luglio in pochi ci avrebbero creduto"

16.05.2019 19:50 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Tommaso Lelj
© foto di Alessandro Brunelli
Tommaso Lelj

Un pareggio amaro ieri per il Ravenna in casa della Feralpisalò: il peggior piazzamento in classifica dei romagnoli li condanna all'eliminazione dai playoff. Squadra giallorossa che lascia però la competizione a testa altissima: "Sicuramente ci abbiamo provato fino all'ultimo secondo, peccato non aver trovato la via del gol - ha evidenziato in sala stampa il capitano Tommaso Lelj, - ma abbiamo dato dimostrazione che tutto ciò che abbiamo fatto di buono quest'anno lo abbiamo messo in campo anche in questa partita, contro una squadra forte come la Feralpisalò. Credo che a luglio - ha proseguito il difensore - in pochi ci avrebbero creduto perché si cerca sempre di stare coi piedi per terra. Quando ci si tolgono certe soddisfazioni come questa è tutto di guadagnato. Ci siamo dati un grande abbraccio - rivela infine Lelj, - abbiamo ripercorso nelle nostre teste tutto ciò che abbiamo vissuto in questi dieci mesi ed è stato emozionante: ho visto tutti con le lacrime agli occhi sia per il dispiacere sia perché sapevamo che sarebbe finita un'annata e non si sa più chi si ritroverà. Al di là dell'aspetto tecnico, qui ci sono delle grandi persone. Un voto? Io credo che i voti li danno i giornalisti, vedranno loro come esprimersi sui giornali. Io a tutti i compagni, alla società e allo staff do un 8 perché quello che abbiamo fatto non è merito di un singolo".