Reggiana, Alfisi: "I Piazza vogliono la C, progetto di cinque anni"

12.07.2018 10:00 di Francesco Ferrari  articolo letto 3314 volte
© foto di Uff. Stampa Reggiana
Reggiana, Alfisi: "I Piazza vogliono la C, progetto di cinque anni"

“Vogliamo salvare la Reggiana, in Serie C: c'è un progetto di cinque anni”. Una piccola fiammella sembra riaccendersi per il club granata e, a dire queste parole, è l’avvocato Remo Alfisi, presentatosi ai cronisti come consulente della famiglia Piazza. Senese, la stessa città nella quale si era bruscamente interrotta la stagione granata ai playoff dello scorso giugno, è stato lui ieri pomeriggio a ridare speranze ai tifosi per quanto riguarda l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C, quando erano tutti pronti ad altre parole. Alfisi ha trascorso la giornata nella sede del club emiliano, dove erano presenti i dipendenti e la vice-presidentessa Alicia Piazza. Tra le persone intraviste uscire dai cancelli di via Mogadiscio c’era anche Federico Strafinger, uomo di fiducia dei Victor Pablo Dana, che dopo le smentite dei giorni scorsi è tornato in pista. Ora la concentrazione è tutta per i prossimi step dell’iscrizione. “Abbiamo del tempo, lavoreremo per presentare tutto entro il 16. Non potevamo fare tutto oggi, ma si deve fare per quella data”.

“La famiglia Piazza vuole continuare e farlo con un partner importante - ha proseguito il consulente -. Non so se sarà con Dana o meno, ma di certo c’è che Mike e Alicia credono ancora in questo progetto”. “La Reggiana è una società importante - ha continuato Alfisi -. E’ solida per quello che ho potuto vedere, anche se non mancano le criticità. Non ci sono state richieste particolari da Alicia Piazza: vuole un partner importante, in una città importante e con numeri che si possono affrontare”. L’avvocato però guarda molto avanti, parlando di un progetto a medio-lungo termine. “Ho parlato con tutta la dirigenza e c’è un ottimo staff: ci sono buoni programmi e c’è un budget per fare un campionato di Serie C e rimanerci. Come ho già detto il progetto ha 5 anni di vita, a partire da adesso, e se si decidesse di fare un torneo professionistico non si fa uno sforzo enorme per poi retrocedere. E’ ovvio, tutti vorremmo andare ai playoff”.

Chiusura sulla vicenda stadio, per la quale Alfisi è positivo. “Stiamo lavorando per continuare a giocare al Mapei Stadium-Città del Tricolore”.