Reggiana, il sogno americano sta per finire

13.06.2018 06:30 di Sebastian Donzella Twitter:   articolo letto 3828 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Reggiana, il sogno americano sta per finire

Non abbiamo e non avremo mai la controprova. Ma chissà cosa sarebbe successo se la Reggiana avesse passato il turno col Siena, se il direttore di gara non avesse concesso un calcio di rigore che ha fatto e farà discutere negli anni a venire. Chissà cosa sarebbe successo, insomma, con i granata in B. Altre prospettive, altra categoria, altri contributi. Ecco, proprio quest'ultimi, forse, non avrebbero portato Mike Piazza alla cessione del club.

Il patron americano ha deciso: la società è in vendita, la C non è una categoria sostenibile nemmeno per chi ha un portafoglio abbastanza grosso. In terza serie, insomma, o arranchi coi giovani o vai in deficit, sperando di salire in un paio d’anni al massimo. A Reggio questa seconda opzione non è riuscita: l’anno scorso perché sulla strada ha trovato Parma e Venezia, di passaggio in C. Quest’anno perché la partenza in campionato è stata disastrosa.

 C’è da dire, comunque, che i mal di pancia di Piazza erano ampiamente prevedibili, la sua idea non era affatto quella di guidare a lungo un team  nella terza serie italiana ma di riportarlo in alto. Non è successo e adesso, dalle stelle, si potrebbe passare alle stalle. Dalla B accarezzata alla D come possibile realtà, da prendere in considerazione se nessuno iscriverà la Reggiana in C.