Samb, Pres. Fedeli: "Non so se iscrivo la squadra al prossimo torneo"

14.04.2019 20:05 di Anna Catastini   Vedi letture
Samb, Pres. Fedeli: "Non so se iscrivo la squadra al prossimo torneo"

Come sempre schietto e mai scontato, il vulcanico presidente della Samb, Franco Fedeli, non si gode il 3-0 all’AlbinoLeffe che vale l’aggancio alla zona playoff, ma approfondisce altre tematiche, come la sua permanenza alla guida del club. In sala stampa, nel video diffuso dal portale “RivieraOggi.it”, Fedeli ha spiegato: “La prestazione di oggi è stata soddisfacente, ho detto a Russotto che quando vuole sa come giocare e quindi mi auguro di vederlo sempre così. Non era in condizione ed ecco perché ha giocato poco. Oggi non abbiamo visto la Samb delle ultime partite in cui ci sono stati troppi pareggi. E’ facile parlare sul 3-0 ma ho visto una squadra in salute. Questa vittoria non cambia le cose. A giugno? Non ho avuto nemmeno un contatto, ma chi ci viene a buttare i soldi? Se sperate di trovare un altro Fedeli rimarrete delusi. Non si è sentito nessuno di San Benedetto, sono gli imprenditori locali che dovrebbero intervenire e dirmi “ti veniamo a dare una mano”. A chiacchiere ed a contestare sono bravi a San Benedetto. La vittoria per 3-0 mi rende felice perché la squadra è ancora mia e finchè sarà mia farò di tutto per portarla in alto, poi vediamo”.

Se non vi fossero acquirenti, l’iscrizione al prossimo campionato è a rischio? “Non lo so, dovete trovare 600 mila euro di fideiussione, altri 70 mila euro di iscrizione, poi la iscrivete, è tanto semplice. Lo ripeto ancora una volta, a San Benedetto sapete fare solo chiacchiere, chiacchiere e chiacchiere. Fatti zero. Lo vedo anche dalla risposta del pubblico, sono sempre di meno. Oggi non abbiamo incassato nemmeno i soldi per pagare gli steward, l’ambulanza, i vigili del fuoco, la corrente. Non riusciamo nemmeno a pagare i servizi allo stadio”.

Cosa dovrebbe succedere per far cambiare idea a Fedeli? “Niente, assolutamente niente. La speranza è che venga qualcuno che sia all’altezza di condurre questa società ma che abbia anche la possibilità economica di farlo. La mia società è allo sbando, trovo sorprese, situazioni che conosco solo oggi. Ho scoperto oggi che noi potevamo fare un campionato solamente con 3 squadre giovanili. Ne abbiamo 8! Quindi 5 stipendi in più, 5 materiali in più e chi paga? Paga Fedeli! I miei collaboratori non me l’hanno mai detto. In 4 anni non abbiamo tirato fuori un ragazzo dal Settore Giovanile, nemmeno uno. Cosa ci fai con un vivaio che poi non porta ragazzi in Prima Squadra? La gestione è fallimentare e torto ce l’ho sempre io per la mia mancanza di tempo e la mia scarsa presenza qui. Ma d’altronde io non posso scegliere tra il mio lavoro e la Samb, qui non ho persone responsabili di cui mi fido. Questa situazione non può andare avanti”.