Sudtirol, Offredi: "Certi di poter dire la nostra"

17.05.2018 14:50 di Marco Pieracci  articolo letto 351 volte
Daniel Offredi
© foto di Jacopo Duranti/Tuttolegapro.com
Daniel Offredi

Con sole 28 reti subite Daniel Offredi è stato il secondo portiere meno battuto del girone B. Meglio di lui ha fatto soltanto Giacomo Bindi del Padova: "Per chi fa il mio mestiere ogni gol ha il suo peso specifico - dice il numero uno del Sudtirol al quotidiano Alto Adige - forse sarei più contento se fossi riuscito a parare qualche rigore di più, anche se ricordo con soddisfazione quello parato contro il Fano. Prodezza che ci permise di rafforzare il momento magico che la squadra stava attraversando. Il momento più bello della regular season? Quello vissuto al termine della partita con il Mestre, quando in campo con i miei compagni abbiamo atteso i risultati ufficiali dagli altri campi. Da lì si è scatenata una gioia infinita, come se avessimo vinto il campionato". 

Per la formazione altoatesina si avvicina il debutto nei playoff: "E' la seconda volta che mi confronto con un quarto di finale dopo quello giocato con la maglia dell'Albinoleffe e perso ai rigori con la Cremonese (2013/14). A distanza di tempo posso dire che l'emozione è sempre la stessa, stiamo vivendo un momento positivo, con serenità e senza tanta pressione. Ce la giocheremo certi di poter dire la nostra".