Sudtirol, un'onorevole resa. Con tanta tristezza per quel gol regolare

07.12.2018 06:30 di Sebastian Donzella Twitter:   articolo letto 577 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Sudtirol, un'onorevole resa. Con tanta tristezza per quel gol regolare

Non sappiamo come sarebbe finita se quel gol fosse stato concesso. Non siamo ancora in grado di viaggiare in mondi paralleli, purtroppo o per fortuna. Ma siamo in grado di dire che il Sudtirol, ieri sera, avrebbe anche potuto passare il turno. E se non c'è riuscito, duole dirlo, è anche a causa di quella rete annullare regolata. Siamo in grado di dire che Turchetta, pareggiando la rete di Soriano alla mezz'ora, avrebbe permesso ai suoi di cambiare impostazione.

Così non è stato. Rimane un'onorevolissima sconfitta contro un avversario di gran prestigio in una cornice, quella del "Grande Torino", semplicemente da sogno vista la storia che rappresenta. Un plauso ai ragazzi di Zanetti è doveroso e inevitabile: niente ottavi di finale ma fa niente. L'obiettivo stagionale non era di certo questo e l'avversario era difficilmente alla portata.

Eppure il match non ha evidenziato una così grande differenza. Al punto che, come detto, era anche arrivato il gol per gli altoatesini. L'avventura termina qui, con un po' di frustrazione per quel che poteva essere e non è stato. Ora, però, spazio al potrà essere, con gli impegni contro Samb e Ternana. Perché il passato non puoi modificarlo, il futuro sì.