Teramo, Speranza: "Devo tanto a società che ha sempre creduto in me"

14.05.2019 23:50 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Ivan Speranza
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Ivan Speranza

Ivan Speranza, difensore e capitano del Teramo, è intervenuto in una conferenza stampa di fine stagione commentando il lungo campionato dei biancorossi cui lui non è riuscito a dare il suo contributo a causa di un infortunio che lo ha fatto scendere in campo in sole 12 occasioni: "Quanto mi è costato stare fuori? Tantissimo, mi conoscete. Trovarmi ad affrontare un infortunio che poi è risultato più grave di quello che si pensava, è stata dura per me. Mentalmente non ero abituato. Ed è più dura vedere i compagni giocare e non poter dare una mano. Quest'anno però non siamo arrivati all'ultima giornata con l'acqua alla gola: è andata bene, siamo stati bravi ad uscire fuori anche dai momenti brutti e salvarci con anticipo. Quanto devo a questa società? Le devo tanto perché prima ho fatto sempre la Serie D, abbiamo fatto un percorso eccezionale qui. La società ha creduto in me. Mi dispiace sentire che il vicepresidente Cimini vuole mollare: lo stimo molto, ne abbiamo passate tante insieme e c'è un legame forte oltre alla stima reciproca. Il presidente Campitelli ha fatto tanto per questa società e lo conosco: lui vuole sempre fare di più. Con un'organizzazione fatta bene, qui a Teramo si possono fare solo belle cose. Se dovesse lasciare? Non voglio pensarci".